LIBIA, ZANDA:L’ISOLAMENTO INTERNAZIONALE DI BERLUSCONI DANNEGGIA L’ITALIA

“Ad essere isolata non è l'Italia, ma il suo presidente del Consiglio Silvio Berlusconi”. E' quanto dichiara il vicepresidente dei senatori del Partito democratico, Luigi Zanda. E così continua: “Posso comprendere che per dovere d'ufficio il ministro degli esteri Franco Frattini cerchi in ogni modo di minimizzare l'importanza dell'esclusione dell'Italia dalla consultazione in videoconferenza tra Barack Obama, Nicolas Sarkozy, Angela Merkel e David Cameron . Ma allo stesso Frattini di sicuro non sfugge come la mortificazione di ieri si aggiunga alle esclusioni da analoghi contatti delle scorse settimane tra Obama, Cameron e Sarkozy. Una così consistente evidenza del progressivo declassamento del nostro Paese non può che addolorare e preoccupare tutti gli italiani”. Conclude Zanda: “Il Partito democratico ha più volte denunciato in Parlamento l'evidente isolamento internazionale di Berlusconi. Oggi vanno sottolineati gli altissimi costi, e non solo politici, che questa emarginazione comporta per l'Italia”.

Roma, 29 marzo 2011

Federica Serra
Ufficio stampa Partito Democratico
Senato della Repubblica
Tel. 06.67062908 – 848
Cell. 320.4237928
e – mail: federica.serra@senato.it

Lascia un commento