DISCESA INTERNAZIONALE DEL TEVERE IN CANOA DA CITTA DI CASTELLO A ROMA, XXXII edizione: 24 aprile – 1 maggio 2011

Il 24 aprile 2011 prenderà il via da Città di Castello (PG) la XXXII edizione della Discesa Internazionale del Tevere un viaggio lungo la valle del Tevere: sette giorni di sport, natura e cultura con arrivo il 1 maggio a Roma. Si scenderà il fiume e se ne percorrerà la valle passando per storiche città d’arte, per paesaggi naturali inaspettati e per siti archeologici di epoche diverse. La Discesa – conosciuta in Italia e all'estero – vede ogni anno partecipanti di tutte le età, anche non esperti. La sua finalità infatti non è agonistica bensì di promozione della canoa e di altri mezzi rispettosi dell'ambiente come sano mezzo di conoscenza del territorio. Lo schema, ormai collaudato, prevede tappe giornaliere di 20-30 km con accoglienza e pernottamento in strutture offerte da comuni rivieraschi, umbri e laziali. Il recupero giornaliero delle auto, effettuato con l'aiuto di un pullman consente anche al singolo canoista di poter partecipare alla manifestazione per i giorni desiderati. La Discesa è guidata da esperti.

Quest’anno la discesa è organizzata da: ASD Discesa Intenazionale del Tevere, Canoa Club Città di Castello, ASD Gruppo Canoe Roma, ASD UISP Sherwood
Anche quest'anno per gli aspiranti partecipanti inesperti sono organizzati in marzo e aprile dei corsi di canoa.

Le tappe previste sono:

domenica 24/4: Sansepolcro – Città di Castello

lunedì 25/4: Città di Castello – Umbertide

martedì 26/4: Umbertide – Perugia, Pretola

mercoledì 27/4: Pretola – Deruta, Sant'Angelo di Celle

giovedì 28/4: Sant'Angelo di Celle – Monte Castello di Vibio, Madonna del Piano venerdì 29/4: Madonna del Piano – Baschi, lago di Corbara

sabato 30/4: Forano, Gavignano – Nazzano

domenica 1/5: Roma: Castel Giubileo – Roma

Per ogni tappa è prevista una struttura per il pernotto, la cena, il recupero dell’auto

Il costo per tutte le tappe è di 160 euro o 25 euro a singola tappa

www.discesadeltevere.org

per un informazione
eco-etica

Lascia un commento