LEONE: Finalmente la riforma della giustizia in dirittura d’arrivo

“Finalmente un progetto di riforma costituzionale della giustizia in dirittura d’arrivo. Il consiglio dei ministri straordinario del 10 marzo prossimo, al quale il ministro Alfano presenterà il progetto definitivo, è un punto d’arrivo di enorme importanza per il Paese. Cinque milioni di cause civili pendenti, quasi la metà di quelle penali che si protraggono anche per sei, otto anni prima della sentenza definitiva sono il quadro di un disastro tutto italiano.

L’opposizione e l’Anm mentre a parole sostengono che una riforma della giustizia sarebbe necessaria, nei fatti hanno seminato sul cammino paletti e ricorsi alla Consulta, bloccando ogni iniziativa. Eppure, a parte il conflitto in atto fra potere politico e giudiziario da sanare con urgenza, la riforma della giustizia avrebbe riflessi economici rilevanti. E’ noto che i capitali stranieri non si indirizzano verso Paesi dove il sistema giudiziario è lento, pletorico e inefficiente”. Lo ha affermato il deputato del PdL e vicepresidente della Camera, Antonio Leone, che ha commentato l’annuncio della convocazione del Consiglio dei ministri straordinario sulla riforma della giustizia

Lascia un commento