Qui la ‘ndrangheta non entra

Apprendo dalla stampa che tra i provvedimenti approvati nella giornata di ieri dal Consiglio
regionale della Calabria, figura anche un ordine del giorno con cui si prevede di donare a
tutti i Comuni calabresi una targa con la scritta “Qui la 'ndrangheta non entra” da affiggere
sui portoni dei Municipi.
Mi augurerei che la stessa targa venisse donata per essere affissa anche sulle sedi delle 5
Province, nonché sulla sede del Consiglio regionale calabrese.
Spererei, altresì, che il Consiglio regionale, approvasse un ordine del giorno per invitare i
civici consessi calabresi non solo a non far entrare la 'ndrangheta, ma a farla uscire dalle
loro sedi, ove, naturalmente, presente e senza attendere gli interventi della Magistratura.
Mi augurerei, ancora, e non da ultimo, che così come sono stati attenzionati i familiari dei
collaboratori di giustizia, venissero attenzioniati tutti i testimoni di giustizia calabresi ed i
loro familiari, rispettando il coraggio ed il senso civico che li ha portati ad assumere uno
status che tende ad isolarli e che vede numerosi punti di criticità nella relativa normativa
nazionale vigente, alcuni dei quali potrebbero essere risolti con interventi regionali.
on. Angela Napoli
Capogruppo FLI Commissione Parlamentare Antimafia

Lascia un commento