"Ma che dice mai questo baciapile americano?"

Coloro che ancora si stupiscono, giacché molti italiani non si scandalizzano per il comportamento licenzioso del Cavaliere, finirebbero di meravigliarsi se avessero modo di guardare il balletto, a mio parere a luci rosse, della trasmissione “Amici” di domenica 6 febbraio, seguita per lo più da giovani e adolescenti. L'allieva, circondata da uno stuolo di ballerini a torso nudo, apriva ripetutamente la gambe quanto più poteva, per ricevere a turno i baldi giovanotti, che poi respingeva con le mani o con i piedi. Platinette e Mara Maionchi se la ridevano, e se la rideva la conduttrice Maria De Filippi. L'insegnante, a fine esibizione, soddisfatto, ha lodato l'allieva per la disinvoltura più che per la bravura. E le ha chiesto se si era divertita. Una lieve forma di violenza mascherata. In altre trasmissioni, infatti, lo stesso insegnante rimproverara una ragazza poiché non era abbastanza disinvolta nei balli a sfondo erotico. Unico a protestare e a dire che non si trattava d'arte, ma semplicemente di macelleria, è stato l'insegnante Garrison. I presenti lo hanno guardato come per dire: “Ma che dice mai questo baciapile americano?”.

Attilio Doni

Lascia un commento