MAI E POI MAI UN PULCINOCCHIO AL QUIRINALE

“Il Pulcinocchio e’ un incrocio tra un puncinella ed un pinocchio, a voi tirare le somme e le giuste collogazione”. Fatta questa doverosa premessa, credo sia giunto il momento di abolire in toto, l’ articolo 83 della Costituzione Italiana onde evitare in futuro di ritrovarci con un Capo dello Stato, indegno del suo mandato. Lasciare al popolo sovrano eleggere il suo Capo dello Stato. Attualmente la prassi vuole che il nostro Presidente della Repubblica e’ eletto per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi della assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta. E’ l’untima che ho scritto che dobrebbe preuccuparci in futuro. Potremmo ritrovarci ( ripeto) anche con pluri-indagato ( senza fare alcun nome a noi ben noto ) al Quirinale. Badate bene e lo dico senza retoriche o politichese, una prescrizione non e’ un’ assoluzione, ma una mezza colpevolezza. Il Garante dei nostri diritti cosituzionali, stabilita’ di governo ed infine l’Unita’ del Paese, dovrebbe essere anche un analfabeta ma con una fedina penale senza nessun ombra di dubbio. Io vorrei che il mio Presidente possa essere anche un donna e al Quirinale io ci vedrei ( come sopra) volentieri la Rosy Bindi, non perche’ e’ piu’ bella che intelligente ( non sono parole mie), ma perche’ la donna e’ per natura piu’ bilanciata e puntignosa di noi “Homini” ( lo so perche’ ne ho una accanto che mi sta suggerendo di non essere troppo di parte). Basterebbe solo eleggere il Capo dello Stato direttamente per ridare al popolo sovrano, un minimo in piu’ di credibilita’ nelle istituzione, pare che oggi anche quest’ultime se ne stiano andando a puttane. Per concludere ( per il momento) entro nel merito di quest’ ennesimo mio intervento: se ragionando per assurdo, domani si dovesse eleggere il prossimo Capo dello Stato, chi crediate verrebbe eletto Giogio Napolitano o quel tale dei tali detto B? In futuro ricordiamoci lo slogan del titolo:” Mai e poi mai un Pulcinocchio al Quirinale”. Invito come al solito alla riflessione….

Avatar

Lascia un commento