FOCUS IDV DEL 1 OTTOBRE

No B Day 2/ Di Pietro: Domani sarò in piazza senza dubbi _Spero altri partiti opposizione ci siano Roma, 1 ott. (Apcom) – “Domani al No B Day io ci sarò, con me tutta l`Idv e anche tantissimi cittadini italiani. Per partecipare a quella che sarà una protesta e nel contempo una festa. Una protesta perché dobbiamo far sentire alta la nostra voce contro Berlusconi e il suo Governo”. Lo scrive sul suo blog il presidente dell`Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. “Non basta storcere il naso davanti ai suoi discorsi deliranti, davanti alle sue bugie, davanti alla sua incapacità ad affrontare i problemi reali del Paese – spiega Di Pietro – è necessario scendere in piazza per spiegare che i cittadini italiani hanno aperto gli occhi e non ci stanno a farsi prendere in giro. L`opposizione dei cittadini in piazza è fondamentale per risvegliare le coscienze e far circolare le informazioni. Per gridare la nostra volontà di voltare pagina mandando a casa un esecutivo incapace, politicamente colluso e per difendere la nostra Costituzione, calpestata e insultata quotidianamente da Berlusconi e dalla sua cricca”. “Bisogna quindi scendere in piazza senza tentennamenti e senza dubbi. Noi ci saremo e spero facciano altrettanto anche gli altri partiti dell`opposizione – conclude il leader di Idv -. Perché scendere in piazza insieme possa servire da collante per una grande opposizione unita, che veda fianco a fianco partiti e cittadini, sindacati e movimenti. Di più, perché si alzi forte la parola d`ordine proposta dagli organizzatori: `Licenziamo Berlusconi`”.

BELPIETRO:DI PIETRO, SCIACALLAGGIO POLITICO CONTRO DI ME (ANSA) – ROMA, 1 OTT – ''Collegare il tentativo criminale di violenza ai danni di Belpietro al mio discorso alla Camera e, piu' in generale, all'opposizione portata avanti dall'Italia dei Valori nei confronti del Governo Berlusconi e' un intollerabile atto di sciacallaggio politico''. Lo ha affermato in una nota il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. ''Una cosa e' la violenza del piombo che uccide ogni verita' – sottolinea il leader IdV – altra e' la forza della verita' che libera da ogni violenza, compreso l'irresponsabile abuso delle istituzioni per sistemare gli affari personali del Presidente del Consiglio''. ''Si trovi la persona che, a mano armata – conclude – ha tentato di aggredire il direttore di 'Libero' e la si sbatta in galera senza indugio. Ma non si pensi che il comportamento di quel criminale possa far passare in cavalleria le malefatte di questo Governo''. (ANSA).

BELPIETRO: DI PIETRO, SI VERGOGNI CHI CRIMINALIZZA PROTESTA (ANSA) – ROMA, 1 OTT – ''Guardate! Queste non sono teste matte, non sono terroristi come adesso vogliono far credere quelli che approfittano di quel disperato criminale che ha tentato di aggredire Belpietro per scaricare su chi protesta e su di me quel che e' accaduto''. Lo ha affermato questa mattina il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, intervenendo alla manifestazione nazionale della cantieristica navale in piazza della Repubblica a Roma e riportato in un video pubblicato sul suo blog www.antoniodipietro.it. Il leader dell'IdV ha proseguito: ''Qui ci sono operai, dipendenti della Fincantieri, appartenenti a tutti gli stabilimenti d'Italia. La Fincantieri non e' di un padroncino qualsiasi, ma e' dello Stato. Lo Stato e' proprietario di fabbriche che fanno lavori di eccellenza e qualita' in tutto il mondo. Per tutta risposta li stanno licenziando. C'e' una questione sociale grossa come una casa, c'e' una disperazione sociale che sta facendo ribellare il popolo e allora la colpa e' di chi denuncia questi fatti? E' la mia che nell'Aula del Parlamento ho detto che Berlusconi e' la causa di questo male d'Italia? O e' del presidente del Consiglio che pensa solo agli affari propri e alle sue societa' off-shore? E non si cura dell'unica societa' italiana che e' ancora dello Stato, la Fincantieri, che come altre aziende, sta andando in malora per colpa sua? Si vergognino coloro che vogliono criminalizzare la protesta. Questo governo dovrebbe riflettere sulle sue politiche fallimentari che non portano alla pacificazione sociale''. (ANSA).

GIUSTIZIA: DI PIETRO, PREMIER USA PARLAMENTO PER FERMARE GIUDICI = Roma, 1 ott. (Adnkronos) – “Legge ad personam: atto ultimo. Berlusconi si e' reso conto che, nonostante la ventina di leggi ad personam, non riesce a fermare la magistratura. Per questo ha deciso di fare una legge ad hoc al fine di istituire una commissione d'inchiesta volta a punire in Parlamento i magistrati che lo stanno processando''. Lo ha affermato il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. ''In un Paese democratico, in uno Stato di diritto – ha aggiunto il leader dell'IdV – e' mai possibile pensare che l'imputato vada in Parlamento e si faccia una legge per fermare e criminalizzare i giudici che lo stanno processando? Questa e' criminalita' politica allo stato puro”. “E poi Berlusconi si arrabbia se il Paese reale si ribella, come si sta ribellando, con le manifestazioni di protesta. Pensi un attimo a quel che sta facendo e, allo stesso modo, riflettano quei parlamentari della maggioranza che si accingono a votare una legge per istituire una commissione d'inchiesta: siete complici, persone che non meritano il rispetto degli elettori che vi hanno votato per tutelare i loro interessi e non -ha concluso- per garantire l'impunita' al vostro padroncino''.

IDV: DI PIETRO, GRILLO? NOI E SUO MOVIMENTO COMPLEMENTARI (ANSA) – ROMA, 1 OTT – ''Grillo afferma niente condannati in Parlamento? Lui lo dice in un parco, a Cesena, l'IdV presenta provvedimenti in Parlamento e lo applica nel proprio codice etico: rappresentiamo il braccio operativo dentro le istituzioni di esigenze sentite dalla gente''. E' quanto afferma il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, in un intervista pubblicata dal settimanale ''L'Espresso''. ''Con Grillo siamo complementari – spiega Di Pietro – il suo movimento fotografa le anomalie della politica italiana e ne denuncia le incongruenze, l'Italia dei Valori ha scelto di entrare all'interno delle istituzioni per rinnovarle''. Il presidente IdV afferma che non vuole ''cadere nel giochino di chi vuole dividerci cercando di metterci uno contro l'altro: io non solo do il benvenuto a Grillo, ma ritengo che le nostre due realta' siano perfettamente compatibili''. Di Pietro ha commentato le attestazioni di stima da parte di Grillo che ha tenuto pero' a distinguersi dall'IdV in quanto il suo non e' un partito ma un movimento spiegando che ''Grillo ha ragione: io sto facendo un percorso parallelo ma su un piano diverso, il suo si svolge sul piano della denuncia della piazza, ed e' una buona cosa, la mia azione si svolge oltre che sulla piazza all'interno delle istituzioni. Il mio obiettivo e' quello di creare un'alternativa al modello che entrambi denunciamo, e siccome per mandare a casa Berlusconi ci vuole il 51%, cerco di costruire una coalizione''. L'ex Pm sostiene, inoltre, che ''Grillo denuncia una verita' oggettiva: i mali d'Italia appartengono ad una classe politica, trasversalmente intesa, che ha pensato piu' agli affari suoi che a quelli del Paese. E' una scelta legittima, di certo, l'ultima cosa che bisogna fare, e' dire che e' colpa sua se la sinistra perde''. Alla domanda se si puo' portare la protesta a Montecitorio, senza avere un partito, Di Pietro replica che l'Italia dei Valori ''sta facendo esattamente quello che Grillo dice che vorrebbe fare il Parlamento. Per poterci andare, pero', anche lui dovra' presentare le liste: indipendentemente che si chiami partito o movimento, l'importante e' aiutare il Parlamento a svegliarsi dal suo torpore''. (ANSA).

Fincantieri, Idv: Inascoltate richieste tavolo con Palazzo Chigi Roma, 01 OTT (Il Velino) – “A distanza di un anno dalle nostre pressanti richieste ne' il governo, ne' il Parlamento hanno dedicato un solo minuto al futuro del settore cantieristico italiano. Ricordiamo che in Italia, ancora oggi, si costruiscono le migliori navi del mondo da crociera, orgoglio del'saper fare' Italia in quanto si unisce il mix di ingegneria, progettazione e di inventiva del made in Italy che viene portato in tutto il mondo attraverso le crociere. Non e' un settore obsoleto, e privo di prospettive future, ma e' un settore che va seguito con attenzione e favorito con scelte governative coerenti al fatto che rappresenta una ricchezza per il Paese”. Lo hanno affermato in una nota congiunta il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e il responsabile welfare e lavoro del partito, Maurizio Zipponi, chequesta mattina hanno partecipato, a Roma, alla manifestazione nazionale dei lavoratori della cantieristica navale. “Questa mattina noi di IdV – proseguono – abbiamo sfilato per le vie della Capitale, insieme agli oltre cinquemila operai e tecnici della Fincantieri, per chiedere che intervenga la Presidenza del Consiglio dei ministri sul futuro del settore della cantieristica italiana. L'Italia dei Valori, sin dal 2009, ha incontrato i lavoratori dei cantieri di Palermo, Castellamare e di Porto Marghera e ha riportato le loro sacrosante richieste al governo, chiedendo anche con interpellanze specifiche che ne discutesse il Parlamento”. “Questo e' un problema che andrebbe affrontato, trattato – concludono- e che andrebbe menzionato sotto il titolo di politica industriale e che dovrebbe essere discusso con il ministro dello Sviluppo economico, che e' un fantasma o meglio, che c'e' ma si chiama Berlusconi. Ed proprio per queste ragioni che l'Italia dei Valori insiste nel sostenere la convocazione di un incontro sulla crisi della cantieristica presso la presidenza del Consiglio dei ministri”. (com/sis)

BELPIETRO: BELISARIO (IDV), FERMA CONDANNA PER TENTATIVO AGGRESSIONE = (ASCA) – Roma, 1 ott – ''Nel ribadire il nostro convinto sostegno alla liberta' di informazione, condanniamo fermamente il vile tentativo di aggressione nei confronti di Maurizio Belpietro, al quale confermiamo la nostra piena solidarieta'. Come Italia dei Valori siamo sempre stati e sempre saremo contro ogni forma di violenza fisica. Violenza che certamente non viene provocata, come qualcuno vorrebbe far credere, dal contenuto dei discorsi e dal tono del linguaggio, ma dal comportamento di chi attiva incivili dossieraggi e di coloro che di tutto si occupano, meno che dei veri problemi del Paese''. Lo afferma in una nota il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.

BERLUSCONI: BELISARIO”SQUALLIDE E PREOCCUPANTI DICHIARAZIONI SU GIUDICI” ROMA (ITALPRESS) – “Quanto sostenuto da Berlusconi a proposito dei giudici e della magistratura in genere non fa che confermare quel che ho avuto modo di dirgli personalmente ieri durante il dibattito sulla fiducia: lui e' allergico alla giustizia, la patisce come un'imposizione, perche' e' abituato ad operare al di fuori della legge”. Lo afferma il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, commentando le dichiarazioni fatte dal premier ad un gruppo di giovani e riportate dal sito di Repubblica. “Quel che dice e' di una gravita' enorme, sono parole indegne di un presidente del Consiglio – continua Belisario – ed e' inutile che cerchi di mostrare tutto come una persecuzione nei suoi confronti, compreso il processo Mills che lo riguarda direttamente. Quanto stabilito dai giudici potra' non piacergli ma non si tratta di interpretazioni o invenzioni: e' il risultato dell'applicazione della legge”. “Resta lo squallore del suo pensiero e dei suoi tentativi di intimidazione, compresa l'ipotesi della commissione d'inchiesta per i giudici definiti di sinistra – conclude Belisario – squallore paragonabile solo a quello delle sue ignobili battute e barzellette sugli ebrei e sull'onorevole Bindi”.

Berlusconi/ Donadi: sconcertati da barzelletta su ebrei, si scusi _Guasti che produce peseranno su Paese per decenni Roma, 1 ott. (Apcom) – “E' semplicemente sconcertante che il capo di una grande democrazia racconti barzellette sugli ebrei e su Hitler. Il giorno dopo le affermazioni antisemite di Ciarrapico, queste parole assumono un significato ancora più pesante e a nulla servira' spiegare che era un tentativo di svelenire il clima”. Lo dichiara Massimo Donadi, capogruppo Idv alla Camera. “Le parole in politica sono fatti ed I guasti culturali prodotti da Berlusconi peseranno sul Paese per decenni. Berlusconi non deve mai dimenticare di essere il capo del governo italiano, per questo ora deve scusarsi con Israele e con le comunita' ebraiche italiane”, aggiunge.

BELPIETRO: DONADI, SOLIDARIETA' SI FACCIA LUCE = (AGI) – Roma, 1 ott. – “Al direttore Maurizio Belpietro esprimo le mia piu' sentita e sincera solidarieta' per il gravissimo e preoccupante episodio di ieri sera, unitamente all'auspicio che la magistratura e le forze dell'ordine facciano luce al piu' presto su tale atto di inaudita ed inconcepibile violenza”. Lo ha detto Massimo Donadi, presidente dei deputati di Idv. (AGI) Cav

BERLUSCONI: DONADI, SQUALLIDE LE OFFESE A ROSY BINDI = (ASCA) – Roma, 1 ott – ''Esprimiamo solidarieta' alla presidente del Pd Rosy Bindi, ancora una volta offesa dalle squallide e volgari barzellette di un uomo che evidentemente e' affetto da misoginia senile''. Lo afferma il capogruppo Idv alla Camera Massimo Donadi.

Belpietro/ Mura (Idv): Riprovazione per Cicchitto _Solidarietà a direttore, Pdl usa agguato per attaccare Di Pietro Roma, 1 ott. (Apcom) – “A Maurizio Belpietro piena solidarietà, a Fabrizio Cicchitto piena e totale riprovazione poiché non esita ad utilizzare spregiudicatamente quanto accaduto a Belpietro, che poteva anche costargli la vita, per accendere l`ennesima sterile polemica contro Antonio Di Pietro che ha usato toni molto forti e, in alcuni casi crudi, ma difficilmente oppugnabili”. Lo scrive Silvana Mura, deputata di Idv sul suo blog www.silvanamura.it. “Cicchitto – afferma Mura – poi commette un errore logico che lo porta a paragonare le mele con i cavoli. Infatti non si accorge che se quanto lui afferma fosse vero, e noi non lo pensiamo, allora varrebbe anche per chi, come ha sempre fatto Belpietro, utilizza toni forti e fortissimi sui giornali che dirige. Ammesso e non concesso che le parole di Di Pietro e i pezzi di Belpietro siano in grado di suscitare la violenza, espongono al pericolo di ritorsioni in primo luogo loro stessi, non certo terze persone. Comprendiamo che Cicchitto ha ancora qualche ruggine con Di Pietro dai tempi di Craxi, ma la dichiarazione odierna la poteva ben lasciare a Daniele Capezzone”.

Belpietro/ Solidarietà Idv:Ignobile strumentalizzazione Cicchitto _Aggressione gravissima ma il capogruppo Pdl incita nuova violenza Roma, 1 ott. (Apcom) – Italia dei Valori esprime “forte solidarietà” a Maurizio Belpietro e alla sua famiglia, condannando il “gravissimo gesto” di cui e' stato vittima, insieme “ad ogni altra azione di violenza fisica”. E rinnova “pieno e convinto sostegno alla libertà d`informazione”. “L`estrema gravita di quanto accaduto -scrive in una nota il portavoce Idv Leoluca Orlando- ci impone di ignorare le ignobili provocazioni, strumentalizzazioni e le incitazioni alla violenza dell`on Fabrizio Cicchitto” .

BERLUSCONI. IDV: ITALIA SI VERGOGNA DI LUI, SOLIDARIETA' A BINDI (DIRE) Roma, 1 ott. – “Alla collega parlamentare va tutta la nostra solidarieta'. Il presidente del Consiglio dimostra per l'ennesima volta di non essere all'altezza dell'incarico che ricopre. E' evidentemente ossessionato da una visione sessista e maschilista del mondo, ha una sola concezione della donna ed e' cattolico solo a parole. L'Italia si vergogna del suo presidente del Consiglio”. Lo afferma in una nota il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando.

BERLUSCONI. LI GOTTI: SUI GIUDICI IL SOLITO PATETICO VITTIMISTA (DIRE) Roma, 1 ott. – “Il solito patetico Berlusconi. Quando e' a corto di argomenti e deve trovare un modo per nascondere il fallimento del suo governo, il Cavaliere tira puntualmente fuori l'attacco ai magistrati 'comunisti e cattivi' che ce l'hanno tutti con lui”. Cosi' il senatore Luigi Li Gotti, capogruppo dell'Italia dei Valori in commissione Giustizia, secondo cui “il vittimismo del presidente del Consiglio, l'uomo piu' ricco e potente del Paese, farebbe ridere se non ci fosse da piangere”. “Il problema- prosegue Li Gotti- e' che lui e' allergico al rispetto delle regole e delle leggi e se la prende con i magistrati solo perche' questi fanno il proprio dovere. Non gli e' bastato essersi fatto fare leggi a proprio uso e consumo per farla franca, e chissa' quanti anni di carcere avrebbe gia' scontato se non ci fosse riuscito, adesso vuole pure una commissione parlamentare sulla magistratura”. “Una richiesta che costituisce l'ultimo inaccettabile colpo a salve di un uomo politico disperato, ossessionato dai suoi guai giudiziari e convinto chissa' perche' di essere intoccabile. Non e' cosi' Berlusconi se ne faccia una ragione”, conclude Li Gotti.

Rai/ Pardi: Annozero?Ci vorrebbe commissione inchiesta su Premier _In programma Santoro contraddittorio non manca Roma, 1 ott. (Apcom) – “Ci vorrebbe una commissione di inchiesta su Berlusconi. Non solo sui suoi affari oscuri e sui suoi rapporti con ambienti che hanno poca confedenza con la legalità, ma anche sui rapporti con i suoi magistrati preferiti, quelli che vanno a cena con lui e sono disponibili a orientare le sentenze della Corte Costituzionali per ottenere il suo favore”. Lo ha detto il capogruppo dell'Italia dei Valori in commissione di Vigilanza, Pancho Pardi. “Nel comizio improvvisato sotto casa sua un paio di sere fa, il presidente del Consiglio non ha neanche mancato di attaccare Santoro confermando le sue intenzioni censorie. Ad Annozero, che evidentemente il premier non ha mai guardato, il contraddittorio non manca. Gli Ricordo che sui tg Mediaset l'Italia dei valori è inesistente e che Minzolini periodicamente ci delizia al Tg1 con editoriali filogovernativi quelli sì – conclude il senatore Pardi – davvero senza contraddittorio”.

GIUSTIZIA:IDV,COMMISSIONE? SI' MA SU SANITA' MENTALE PREMIER (ANSA) – ROMA, 1 OTT – ''Dal presidente del Consiglio parole vergognose ed inaccettabili. E' evidente che, ossessionato come e' dai suoi processi, ha superato il limite della decenza. In un Paese normale, un premier cosi' sarebbe a casa gia' da un pezzo'', cosi' Federico Palomba, capogruppo di Idv in commissione Giustizia della Camera, commenta le parole del presidente del consiglio riportate nel video pubblicato su Repubblica.it. ''Una commissione parlamentare d'inchiesta che indaghi sull'esistenza di un'associazione a delinquere nella magistratura – aggiunge – non solo e' una proposta eversiva ma e' un'offesa intollerabile verso chi ogni giorno esercita la giustizia tra le mille difficolta' che questo governo ha creato e crea al settore. A questo punto, e' evidente che l'unica commissione che serve per il bene di questo Paese e' quella che indaghi sulla sanita' mentale e sulle ossessioni del premier''.(ANSA).

NO B-DAY 2: PEDICA (IDV), IN PIAZZA PER CACCIARE BERLUSCONI (ANSA) – ROMA, 1 OTT – L'Italia dei Valori sara' in piazza, domani, per partecipare al No B-Day2 ''per licenziare Berlusconi: mandiamolo a casa e riprendiamoci il Paese'': lo ha detto il senatore dipietrista Stefano Pedica. ''Due giorni fa in Parlamento – ha affermato Pedica – e' emerso chiaro che anche le voci critiche della maggioranza non hanno avuto il coraggio di mollare Berlusconi. E' doveroso far sentire forti le nostre voci per restituire al mondo un'immagine di un'Italia che ancora cerca legalita' e principi costituzionali, quella parte di popolazione politica e civile pronta a mobilitarsi ed esprimere il proprio dissenso contro chi continua a badare ai propri interessi e non a quelli del paese''. Sono queste le ragioni che domani portano il partito dipietrista a sfilare in piazza della Repubblica, a Roma ''al fianco dei cittadini, gli stessi che questo governo ha umiliato, defraudato, precarizzato. Chiediamo lavoro, scuola, sanita', legalita'''. (ANSA).

BELPIETRO: DE MAGISTRIS, VICENDA OSCURA = CHIARIRA' LA MAGISTRATURA Napoli, 1 ott. (Adnkronos) – “La vicenda accaduta a Belpietro la chiarira' come sempre la magistratura e le forze dell'ordine con competenza e professionalita'”. Lo dichiara l'europarlamentare dell'Idv Luigi De Magistris, intervenuto a Napoli ad una manifestazione di Italia dei Valori. “Da quello che emerge esprimo da un lato solidarieta', dall'altro evidenzio che la vicenda appare oscura e detto questo mi sembra assurdo -continua- che si ripeta la litania che ci fu all'epoca del lancio della statuetta nei confronti di Berlusconi”. “Questi episodi idioti o criminali -sottolinea De Magistris- non possono essere ricondotti a chi, in questi anni, sta difendendo la costituzione e la democrazia, da progetti eversivi portati avanti da chi governa”.

RIFIUTI: DE MAGISTRIS, VICENDA GRAVE E DRAMMATICA = 'STA EMERGENDO LA BALLA DI BERLUSCONI E BERTOLASO' Napoli,1 ott. – (Adnkronos) – “La vicenda dei rifiuti a Napoli e' grave e drammatica, da un lato la seguiamo a livello europeo dall'altro bisogna risolverla a livello nazionale chiamando in causa il governo e il Comune”. E' quanto afferma l'eurodeputato dell'Idv Luigi De Magistis, intervenuto ad una manifestazione a Napoli commentando la crisi emergenziale dei rifiuti in Campania. “Sta emergendo in modo evidente la balla detta da Berlusconi e Bertolaso che avevano affermato che il problema era totalmente risolto. L'emergenza -aggiunge- non e' stata risolta in modo strutturale infatti c'e' lo scempio delle discariche che non funzionano a pieno regime”. “Ci sono anche responsabilita' da parte degli enti locali -conclude De Magistris- ed infatti Regione e Comune non hanno affrontato al situazione in maniera adeguata”.

BERLUSCONI. ALFANO (IDV): COMMISSIONE D'INCHIESTA SERVE PER LUI (DIRE) Roma, 1 ott. – “Soltanto in Italia si poteva votare la fiducia ad un presidente del Consiglio pluri-indagato che continua a dare dei folli ai magistrati e che e' in grado solo di raccontare squallide barzellette antisemite o le proprie prestazioni sessuali ad un Paese che ha bisogno di un defribillatore per tentare di riprendere a camminare”. Lo ha detto Sonia Alfano, europarlamentare di Italia dei Valori, commentando il video apparso oggi su Repubblica.tv. “In quel video si sente un attacco alla magistratura che e' da brividi- prosegue- addirittura Berlusconi denuncia l'esistenza di un'associazione a delinquere di magistrati che vorrebbe sovvertire il voto. Mi chiedo come definire allora un governo che approva leggi palesemente pro-mafia come ad esempio lo scudo fiscale. La Commissione d'inchiesta servirebbe solo per Berlusconi- sottolinea Alfano- visti i numerosi sospetti che gravano su di lui e gli innumerevoli processi che non intende affrontare, con la complicita' dei suoi lacche'”. Gli italiani, conclude l'europarlamentare, “sapranno valutare se vogliono un Parlamento che discuta dei problemi del Paese cercando le soluzioni o il Parlamento della Banda Bassotti, barzellettiere e aggressivo nei confronti di quella magistratura che tante volte in questo Paese ha pagato il proprio impegno con il sangue”.

BELPIETRO. ALFANO (IDV): VIOLENTO CHI DA' COLPA A DI PIETRO (DIRE) Roma, 1 ott. – “Le dichiarazioni di Pino Arlacchi sono inaudite. Insinuare che la responsabilita' di quello che e' successo a Belpietro sia da attribuire alle affermazioni di Antonio Di Pietro e' un atto di violenza gratuita”. Lo dice Sonia Alfano, europarlamentare Idv e responsabile del dipartimento Antimafia del partito, commentando le parole di Pino Arlacchi, ospite della trasmissione di approfondimento di Sky. “Non possiamo tollerare- sottolinea Alfano- che si cerchi nell'Italia dei valori un capro espiatorio. Le dinamiche dell'agguato al direttore di Libero sono ancora tutte da chiarire, per questo attendiamo le indagini della magistratura. E' vergognoso pero' il tentativo da parte di molti di strumentalizzare l'azione dell'Italia dei Valori, l'unico partito che fa opposizione fuori e dentro il Parlamento”. L'europarlamentare Idv conclude: “Nel suo discorso alla Camera, Di Pietro ha semplicemente fotografato la realta': Berlusconi sta usando le istituzioni solo per ottenere l'impunita' dai processi. L'onorevole Arlacchi, che ha utilizzato l'Idv per farsi eleggere, per poi passare nelle file del Pd evidentemente porta dentro di se' una frustrazione mai sopita”.

LAVORO: ZIPPONI (IDV), SACCONI FA CABARET SU DATI ISTAT (ANSA) – ROMA, 1 OTT – ''Sacconi continua la sua carriera da cabarettista. Ci vuole coraggio o eccessiva ironia da parte del ministro per esprimere soddisfazione di fronte ai dati allarmanti sulla disoccupazione diffusi dall'Istat. Una donna su due non ha lavoro e i giovani sono penalizzati con contratti da fame e condannati al precariato perenne''. Lo afferma in una nota il responsabile lavoro e welfare dell'Italia dei Valori, Maurizio Zipponi. ''Ricordiamo, ancora una volta a Sacconi, completamente ignaro dello stato di crisi in cui versa il Paese – continua il parlamentare – che la disoccupazione reale e' gia' oltre il 10% se si considerano la precarieta' diffusa e gli inoccupati, ossia i lavoratori che non sono iscritti in nessuna lista e quindi non figurano tra i disoccupati. Sacconi puo' continuare a farci ridere con le sue battute anche senza fare il ministro – conclude – ma si renda conto che l'Italia piange per l'assenza di lavoro''.

Lascia un commento