"Il nostro valore aggiunto sono le persone"

Diritti di cittadinanza in primo piano

Pordenone 1° ottobre: la Cooperativa L'Agorà presenta il Bilancio Sociale

Pordenone

“Abbiamo scelto come focus del Bilancio sociale di mettere in evidenza e far conoscere la cultura che motiva le persone della nostra Cooperativa. Per questo – sostiene il presidente de L'Agorà, Sergio Della Valle – abbiamo deciso di concentrare l’attenzione sui portatori di interesse interni a L’Agorà, ossia le persone che con il loro lavoro quotidiano contribuiscono a realizzare la mission dell’inclusione e dell’attivazione di diritti di cittadinanza”. Sono alcuni dei temi che saranno in primo piano venerdì 1° ottobre alle 18.30 a Pordenone, nella saletta incontri in vicolo San Francesco, nel corso dell'incontro pubblico – che gode del patrocinio del Comune di Pordenone – per la presentazione del Bilancio sociale. “Voler essere territorio. Una cooperativa sociale pordenonese si racconta” è il titolo dell’appuntamento al quale è annunciata la presenza dell'assessore alle politiche sociali del Comune di Pordenone, Gianni Zanolin, del presidente di Legacoopsociali Fvg, Gian Luigi Bettoli, del dott. Alberto Grizzo, direttore sociale Ass6, del dott. Angelo Cassin, direttore del Dsm di Pordenone. Invitate anche le associazioni di volontariato e di familiari.
La fotografia scattata al 31 dicembre 2009 vede 58 lavoratori complessivi, di cui 34 soci lavoratori e 24 lavoratori non soci. I lavoratori svantaggiati sono 17 di cui 13 soci (46,5%). Rispetto all’anno precedente si è visto un incremento dei soci lavoratori, un segnale positivo nonostante la difficile situazione di crisi del mercato del lavoro, 7 le persone assunte. La compagine sociale risulta composta da 40 soggetti, 11 maschi e 29 femmine, 32 sono di nazionalità italiana, 4 del Ghana, uno ciascuno provengono da Costa d’Avorio, Ucraina, Albania e Romania.

L’Agorà è una Cooperativa sociale di tipo “B” di produzione lavoro e inserimento lavorativo – che, come stabilito dalla legge 381/1991 e più recentemente dalla legge regionale 20/2006, reinserisce nel mondo del lavoro persone svantaggiate, disabili, in difficoltà o in situazioni di marginalità e fragilità. Nata nel 1998 da una costola della Cooperativa Itaca, L’Agorà ha oggi sede nella Città sul Noncello ed opera in particolare nel territorio della provincia e nel comune di Pordenone, collaborando strettamente con i Servizi sociali e sanitari.
I valori fondanti della Cooperazione sociale di tipo B si concretizzano quotidianamente, per L’Agorà, nella gestione di attività e servizi diversi che sono il mezzo per realizzare l’inclusione lavorativa di persone svantaggiate, attraverso il loro inserimento in squadre di lavoro, attivando percorsi di crescita ed autonomia, condivisi con i Servizi socio sanitari invianti.
“Il Bilancio sociale è il mezzo previsto, anche istituzionalmente, per dare evidenza alle attività che ogni giorno i nostri soci lavoratori svolgono nel territorio” – spiega il presidente Della Valle. Uno strumento che “desideriamo presentare alle istituzioni ma soprattutto ai cittadini, con l’obiettivo di consentire loro di integrare e condividere informazioni e conoscenze che riguardano la Cooperazione sociale”.
Di qui il titolo scelto per la presentazione pubblica di venerdì: “Voler essere territorio. Una cooperativa sociale pordenonese si racconta”, l’inizio di un dialogo e di un confronto anche sullo stato dell’arte del mondo della Cooperazione sociale. Seguirà un brindisi conviviale e musicale presso il vicino Caffè letterario.

Fabio Della Pietra
Ufficio Stampa
Cooperativa sociale Itaca
Pordenone
www.itaca.coopsoc.it
Prot. 1579

Lascia un commento