Giornate Europee del Patrimonio 25 – 26 settembre Italia tesoro d’Europa

Sportello “antenati”

Ricerca le origini della tua famiglia !

Archivio di Stato di Mantova, Via R. Ardigò, 11

Sabato 25 settembre 2010, ore 9.00-13.00

Domenica 3 ottobre, ore 9.30-19.00

Il 25 e il 26 settembre di ogni anno si celebrano le Giornate Europee del
Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d'Europa per potenziare e favorire
il dialogo e lo scambio in ambito culturale. L'Archivio di Stato di Mantova
partecipa con l'iniziativa “Sportello Antenati”, per illustrare a un
pubblico non specializzato come fare ricerca sui propri antenati rispondendo
alle domande più comuni.

Come fare una ricerca sulle origini della propria famiglia nell'Archivio di
Stato ?

Partendo dai nomi e dalle date di nascita, anche approssimative, dei nonni o
dei bisnonni e andando a ritroso.

E poi da dove iniziare ?

Con questi dati ci si reca in sala studio dove è possibile consultare una
serie di documenti con l'assistenza del personale addetto:

Liste di leva militare

L'Archivio di Stato di Mantova conserva i registri di leva militare per le
classi dei nati tra il 1847 e il 1937. Dal xml:namespace prefix = st1 ns =
“urn:schemas-microsoft-com:office:smarttags” / 1992 ha costituito una banca
dati, in corso di implementazione, indicizzando oltre 180.000 nomi relativi
alla popolazione maschile residente nella Provincia di Mantova dal 1847 al
1900, per rispondere alle richieste sempre più numerose di discendenti di
emigrati mantovani residenti all'estero, in particolare in Brasile, che
chiedono di ottenere certificati di nascita dei loro avi per il
riconoscimento della cittadinanza italiana. Nel 2003 è stato siglato un
accordo con l'Associazione Mantovani nel Mondo per consentire l'accesso
gratuito on line. Da settembre 2009 sono infatti consultabili in rete,
previa registrazione gratuita, i dati relativi a tutti i settanta Comuni
mantovani, dal 1870 al 1890, all'indirizzo:
L'Archivio di Stato può
rilasciare copia semplice o autentica dell'esito di leva (lista di leva o
lista di estrazione) e del ruolo matricolare prodotto dal Distretto Militare
sul servizio prestato, mentre per ottenere certificati anagrafici è
necessario rivolgersi agli Uffici di Stato civile dei singoli Comuni della
Provincia.

E quali sono i dati presenti sulla banca dati?

Cognome e nome della persona chiamata alla visita di leva, nome del padre,
cognome e nome della madre, data e Comune di nascita, comune di residenza,
professione, esito della visita (abile, oppure renitente, ecc.). Sui
registri originali, consultabili in sala studio, sono inoltre prersenti
ulteriori dati (come il colore degli occhi e dei capelli, le misure relative
alla circonferenza toracica e alla statura, il livello di alfabetizzazione,
ecc.).

Ci sono altri documenti presso l'Archivio di Stato per fare ricerche
anagrafiche ?

Sì, ci sono numerosi registri di anagrafe e di stato civile

Registri di stato civile postunitari (1870 circa-1900)

Presso l'Archivio di Stato sono conservati, e sono liberamente consultabili,
i registri di stato civile (atti di nascita, matrimonio e morte) dal 1870
circa al 1900, che sono una copia di quelli conservati da ciascun Comune
della Provincia, e sono stati acquisiti nel 1997. I registri sono suddivisi
per Comune, per serie (nati, matrimoni, morti) e per anno.

Stato civile napoleonico(1806-1815)

All'inizio dell'Ottocento l'amministrazione napoleonica affidò il servizio
di stato civile Comuni, pertanto presso l'Archivio di Stato sono conservati
registri dei battezzati, dei morti e dei matrimoni relativi al periodo
1806-1815.

E per i nati tra il 1815 e il 1847 come fare le ricerche anagrafiche ?

E' possibile rivolgersi alle Parrocchie, dove sono conservati i registri dei
battezzati, di matrimoni e dei morti relativi anche a qualche secolo prima
dell'Unità d'Italia. I parroci hanno svolto senza soluzione di continuità, e
svolgono tuttora, funzioni di ufficiali di stato civile, a partire dal
Concilio di Trento (seconda metà del XVI secolo) e in qualche caso anche
anteriormente.

Presso l'Archivio di Stato è possibile estendere la ricerca anche per i
secoli precedenti all'Ottocento ?

Sì, esiste la possibilità di svolgere ricerche collaterali in fondi come gli
archivi notarili e gli archivi catastali. Il personale di sala studio è
sempre a disposizione del pubblico per rispondere a ogni eventuale ulteriore
domanda o curiosità.

Lo “Sportello Antenati” consentirà di ricercare il proprio cognome
direttamente sulla banca dati per le ricerche anagrafiche, con l'assistenza
del personale dell'Archivio di Stato, e sarà in funzione gratuitamente e
senza prenotazione la mattina di sabato 25 settembre, dalle ore 9.00 alle
ore 13.00. L'esperienza sarà ripetuta nel corso di un'apertura domenicale
straordinaria e continuata, domenica 3 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore
19.00.

L'iniziativa “Sportello Antenati” è promossa da

Archivio di Stato di Mantova

Via R. Ardigò, 11

46100 MANTOVA

Info: 0376 324441

Mail: as-mn@beniculturali.it

Lascia un commento