Laura Garavini commenta la chiusura dell’Ufficio Scuola del Consolato di Dortmund

Laura Garavini commenta la chiusura dell’Ufficio Scuola del Consolato di Dortmund

“Viene a
mancare un importante punto di riferimento per connazionali e istituzioni
tedesche”

“Ancora una volta non si dà ascolto
alle giuste richieste della comunità italiana e si procede con la chiusura di
un importante ufficio scuola a Dortmund, una delle aree a maggiore densità di
presenza della nostra comunità in Germania. È rimasta senza risposta anche una
mia interrogazione parlamentare con la quale ho chiesto al Ministro Frattini di
tutelare gli interessi degli oltre 8 mila studenti italiani della zona e di
garantire l’operatività dell’ufficio scuola”. Lo denuncia l’on. Laura Garavini,
deputata PD residente in Germania, per la quale l’avvenuta chiusura di tale
ufficio è “sintomatica delle politiche di questo Governo che a più riprese
dimostra di non curarsi delle esigenze dei suoi cittadini nel mondo”.

“La decisione del Ministero degli
esteri di procedere con la chiusura è un duro colpo per i nostri connazionali
nel Nord Reno Westfalia”, così la Garavini. “Si vedono ora privati di un
importante punto di riferimento per la diffusione della lingua e della cultura
italiana, un settore vitale per l’integrazione e la crescita socio-culturale e
scolastica non solo dei bambini italiani, ma anche di numerosi tedeschi. Da
parte di un Governo che a ogni occasione sventola la bandiera del Made in
Italy
mi sarei aspettata più sensibilità nei confronti di una realtà,
quella della nostra emigrazione, che contribuisce a diffondere e a promuovere
l’immagine dell’Italia nel mondo”.

Lascia un commento