Sono tornate alla ribalta due simpatiche facce

Giovanni Floris ha ripreso a trasmettere Ballarò (Rai3) e sono tornate alla ribalta due simpatiche facce: quella del vicedirettore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, e quella del vicepresidente della Camera, Maurizio Lupi. Più orignale il primo, il quale, riferendosi a Nichi Vendola e a Gianfranco Fini, ha chiesto candidamente: “Possiamo mai mettere l'Italia in mano ad un ex comunista e a un ex fascista?”. Non sarebbe il caso che il vicedirettore si preoccupasse di qualche neofascista? Il Lupi, invece, recita sempre la solita parte. Quando gli rinfacciano le cose che il governo non ha fatto, risponde immancabilmente: “E' proprio su questi temi che dobbiamo confrontarci”. Oppure: “Lasciateci governare. Alla fine della legislatura, se avremo ben governato, gli elettori ci confermeranno la loro fiducia, se avremo mal governato, ci manderanno a casa”. Ma il discorso esatto dovrebbe essere: “Se saremo riusciti a far credere agli elettori d'avere ben governato, ci confermeranno la loro fiducia, se non saremo riusciti a nascondere loro che abbiamo mal governato, ci manderanno a casa”.

Veronica Tussi

Lascia un commento