FINI IN TV CONFONDE LA COSTITUZIONE CON IL REGOLAMENTO PARLAMENTARE

Leggo con piacere che ieri su“dimissioni Fini” e’ prevalso il buon senso. Detto cio’, anche uno studente al primo anno di giurisprudenza sa che il Quirinale non ha niente a che vedere con le istituzioni parlamentari, altro che analfabetismo costituzionale e’ ignoranza vera e propria, da parte di B&B ( non si tratta di Bread & Breakfast tradotto Vitto e Alloggio) Una cosa e’ la Costituzione, un altra il Regolamento Parlamentare di Camera e Senato. Costituzionalmente il Parlamento puo’ mettere sotto accusa anche il Capo dello Stato, puo’ sfiduciare il Governo, un ministro, un sottosegretario, non vedo perche’ non possa sfiduciare i due presidenti delle Camere? Stiamo scherzando? Secondo il Regolamento si puo’ chiedere la revoca se il Presidente di una delle Camere viola il regolamento e i suoi articoli, in questo caso sino adesso Fini non ha niente da temere, forse un pensierino lo farei su Schifani ( lo schifato di Grillo) in riguardo l’iniziativa dello stesso Grillo sul Parlamento Pulito, iniziativa popolare sottoscritta da oltre 350 mila cittadini [ art. Cost.71] Art. Cost. 94 ( e lo ripeto come ho fatto ieri) Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale, al Governo, al capo del Governo, ministri ed anche ahime’ per il Presidente della Camera. La motivazione? Semplice! Berlusconi che e’ Presidente del Consiglio nel cacciare Fini dal Partito, l’ha gia’ sfiduciato anche come Presidente della Camera. Fini a sua volta nel formare un gruppo indipendente, ha sfiduciato il suo Governo. Poi io da profano non capisco B&B, se Fini e i suoi “sudditi” hanno deciso di sottoscrivre i cinque punti programmatici senza se e senza ma (?) Il Capo del Governo cosa teme ancora? Torni in Parlamento chieda la fiducia e vada avanti con la legislatura e non scenda in piazza!!!! Ovviamente l’alternativa a mio modesto parere, piu’ che mai occorre un governo istituzionale e dodificare la legge elettorale e…qualcos’altro…

Buon 8 settembre a tutti! ( mon mi dite che avete gia’ dimenticato la nostra storia contemporanea)

Lascia un commento