LA PORCELLUM HA VIOLATO E VIOLA L’ARTICOLO 67 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

“Chi vorrebbe andare all’elezioni anticipate con la Porcellum dovrebbe essere messo sotto accusa per attentato alla Costituzione, si indica un referendum abrogatico subito, da spingere il parlamento a prenderne atto”. Tengo a dire che in quest’ennesima farsa e tipica commedia politica all’italiana il popolo sovrano non ha nessuna colpa, i parlamentari italiani se ne facciano una ragione. La Porcellum ha violato e viola l’articolo 67 della Costituzione Italiana, con un ritorno al mandato imperiale dello Statuto Albertino, quando era il Re che nominava i parlamentari, a differenza che all’epoca non erano pagati e il Re li consulatava solo per sondaggiare l’umore del popolo. Oggi I nostri parlamentari non solo sono nominati dai vari Reucci di partito, ma con i soldi pubblici possono fare i comodacci loro, se dovessero cambiare la legge elettorale, molti dei loro privilegi andrebbero a veline. Un referendum confermativo nel 2005 avrebbe bocciato la Porcellum, come nel 2006 boccio’ il presidenzialismo e il federalismo, il popolo sa essere sovrano se gli viene dato l’alternativa e i casi sono tanti da elencare. Per questo credo sia doveroso da parte del parlamento chiedere al popolo sovrano, cosa` fare della Porcellum, se abrogarla oppue no! Si indica un referendum popolare abrogativo subito, da spingere il parlamento a prenderne atto. Non spetta a Berlusconi o Napolitano dettare le regole!

Avatar

Lascia un commento