SOSTEGNO E VICINANZA POLITICA AI DISABILI

Esprimo tutto il mio sostegno e la mia vicinanza politica alle associazioni di disabili che oggi stanno manifestando davanti a Montecitorio contro le norme previste nella manovra Tremonti che avevano innalzato la soglia per accedere all’assegno di invalidità da 74% all’ 85%.

Sono molto soddisfatto dell’apertura dimostrata dal Governo sul tema tant’ è che la norma sarà completamente eliminata dal testo della manovra.

Essere disabile non deve essere un limite e l’ integrazione deve essere reale. La nostra legislazione a fatto molti passi in avanti nel riconoscere i diritti essenziali a queste categorie e ed è necessario proseguire su questo cammino con una adeguata programmazione e partecipazione delle istituzioni per l’abbattimento di tutti i limiti alla vita di relazione.

Abbattimento dei limiti che passa – a mio avviso – anche attraverso il sostegno economico. Ecco perchè la battaglia ideologica che il Governo ha voluto mettere in campo, non avrebbe dovuto prevedere riduzioni di possibilità per i veri invalidi ma attraverso l’ inasprimento dei controlli e delle sanzioni per la lotta ai “falsi invalidi”.

Il risultato ottenuto è una vittoria del buon senso e spero che si possa trovare una linea di mediazione anche sull’altro tema ancora aperto relativo all’indennità di accompagnamento, misura essenziale per il sostegno reale all’integrazione dei disabili.

On. Aldo Di Biagio

Lascia un commento