IV Workshop su Ontologie Giuridiche e Tecniche di Intelligenza Artificiale

“Concetti giuridici e ontologie: rappresentazione della conoscenza, confronto, armonizzazione e apprendimento”

Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica
Institute of Legal Infomation Theory and Techniques

Istituto di Linguistica Computazionale
Institute of Computational Linguistic

LOAIT 2010

http://www.ittig.cnr.it/loait/loait10.html

7 luglio 2010, Fiesole (Firenze)

Workshop all'interno di DEON-10
http://defeasible.org/deon2010/

Il Workshop LOAIT si propone di offrire una panoramica sulle teorie e le applicazioni che combinano ontologie giuridiche e tecniche di intelligenza artificiale. Negli ultimi anni la gestione dell'informazione giuridica è stata significativamente influenzata dalle applicazioni di metodi di Intelligenza Artificiale (IA). In particolare, il ragionamento giuridico, il reperimento di informazioni mediante strumenti semantici multilingua avanzati, il drafting legislativo e la classificazione di documenti, sono ambiti nei quali le ontologie giuridiche sono applicate con successo. Le prime tre edizioni del Workshop LOAIT si sono svolte nell'ambito di ICAIL '05 (Bologna), '07 (San Francisco), '09 (Barcellona) rispettivamente, e hanno fornito una preziosa opportunità a ricercatori e professionisti nel campo dell’Intelligenza Artificiale e del Diritto per discutere problemi, scambiare informazioni e confrontare punti di vista sull'utilizzo delle ontologie nel settore ICT applicato al Diritto. Una selezione di articoli di LOAIT '07 è stata pubblicata nel volume J. Breuker, P. Casanovas, M. Klein, E. Francesconi (eds.) Law, Ontologies and Semantic Web (IOS Press, 2009), che raccoglie lo stato dell'arte sull'utilizzo delle ontologie giuridiche. Tali lavori testimoniano un crescente interesse della comunita “AI and Law” all'utilizzo delle ontologie giuridiche, nonché all'uso delle tecnologie del linguaggio naturale per l'acquisizione dell'informazione giuridica. Recentemente approcci orientati all'apprendimento di concetti giuridici da informazioni testuali sono stati discussi nel LREC 2008 Workshop on “Semantic Processing of Legal Texts”; i cui contributi sono pubblicati in un relativo volume Springer (Francesconi E., Montemagni S., Peters W., Tiscornia D. (eds.). In questa edizione di LOAIT, vorremmo esplorare vari modalità di modellazione della conoscenza giuridica, in particolare sulle ontologie per la descrizione di concetti (nozioni deontiche/normative, o concetti di dominio). Tali ontologie spesso si basano sulla tradizione della teoria e filosofia del diritto, ma possono anche essere la rappresentazione di concetti di senso comune. Saranno in particolare discussi il ruolo delle ontologie giuridiche per la redazione e l'annotazione semantica multilingua di documenti, per il recupero dell' informazione giuridica multilingua, per il ragionamento giuridico basato sui casi, la loro valutazione, l'armonizzazione e il confronto fra concetti, nonché i problemi dell'apprendimento automatico di ontologie (bottom-up o top-down). Il seminario rappresenta una preziosa opportunità per ricercatori e professionisti per discutere problemi, scambiare informazioni e confrontare punti di vista. Gli autori sono invitati a presentare lavori originali relativi a richerche completate o ancora in corso, casi d'uso o tendenze di ricerca relative a uno o più temi di interesse elencati di seguito. I lavori sottoposti saranno valutati da due esperti in base a originalità, significato e validità tecnica.

Temi di interesse (non sono limitati a):

* Apprendimento e organizzazione della conoscenza
* Design pattern per ontologie giuridiche
* Ontologie, standard giuridici e machine learning
* Ontologie e machine learning per la classificazione di documenti
* Tecniche di IA sulle norme
* Ontologie giuridiche e Web semantico
* Apprendimento di ontologie da testi giuridici: personalizzazione, fusione, estensione, evoluzione di ontologie, ecc.
* Interoperabilità e mappature fra Ontologie
* Lessici per applicazioni giuridiche (Multilingual Information Retrieval)
* Natural Language Processing e Ontologie giuridiche
* Natural Language Processing e recupero delle informazioni nel dominio giuridico
* Estrazione di informazioni da testi giuridici
* Ingegneria per le ontologie regolative: analisi concettuale, rappresentazione, stratificazione, modularizzazione, riusabilità, evoluzione
e dinamiche
* Aspetti terminologici multilingui nelle ontologie giuridiche
* Viste ontologiche su modelli di ragionamento giuridico: verifica della conformità alle norme, ragionamento basato sui casi, ragionamento con incertezza, ecc
* Esperienze in progetti e applicazioni che coinvolgono ontologie giuridiche in sistemi di eGovernment, eParticipation, eCommerce, ecc.
* Modellazione di norme
* Ontologie per la regolamentazione dei diritti di proprietà, persone e organizzazioni; procedure legali, contratti, causalità giuridica, ecc

***Program Chairs***

• Enrico Francesconi, Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica (ITTIG-CNR), Firenze
francesconi@ittig.cnr.it
• Simonetta Montemagni, Istituto di linguistica computazionale (ILC-CNR), Pisa
simonetta.montemagni@ilc.cnr.it
• Piercarlo Rossi, Università del Piemonte orientale
piercarlo.rossi@unito.it
• Daniela Tiscornia, Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica (ITTIG-CNR), Firenze
tiscornia@ittig.cnr.it

***Program Committee***

Gian Maria Ajani, Università di Torino
Tommaso Agnoloni, ITTIG-CNR,
Trevor J.M. Bench-Capon, Università di Liverpool, UK
V. Richard Benjamins, Telefónica R&D, E
Guido Boella, Università di Turin
Alexander Boer, Leibniz Center for Law, Università di Amsterdam, NL
Joost Breuker, Leibniz Center for Law, Università di Amsterdam, NL
Thomas Bruce, Cornell Law School, USA
Paul Buitelaar, DERI research institute in Galway, Irlanda
Pompeu Casanovas, Institute of Law and Technology, Università Autonoma di Barcelona, E
Aldo Gangemi, Institute of Cognitive Sciences and Technologies (ISTC-CNR)
Roberto García, Università di Lleida, E
Mustafa Jarrar, Università di Cipro, Cipro
Michael Klein, VU Università di Amsterdam, NL
Alessandro Lenci, Dipartimento di linguistica, Università di Pisa
Monica Palmirani, Università di Bologna
Wim Peters, Natural Language Processing Research Group, Università di Sheffield, UK
Giovanni Sartor, Istituto universitario europeo, Firenze
Marco Schorlemmer, IIIA-CSIC, E
Erich Schweighofer, Università di Vienna, A
Barry Smith, Università di Buffalo, USA
York Sure, SAP Research, D
Daniela Tiscornia, ITTIG-CNR
Tom van Engers, Leibniz Center for Law, Università di Amsterdam, NL
Réka Vas, Department of Information Systems, Università Corvinus di Budapest, H
Radboud Winkels, Leibniz Center for Law, Università di Amsterdam, NL
Adam Wyner, Department of Computer Science, University College London, UK

a cura dell’Ufficio Stampa e Comunicazione dell’ITTIG CNR
Ezio Gensini
0554399667 – ufficiostampa@ittig.cnr.it

29 giugno 2010

Lascia un commento