ALBELICE (COORDINATORE PDL ALBANIA-KOSSOVO, SUPERVISORE AREA BALCANI): «IL SENATORE CASELLI HA PERSO PER STRADA IL VERO SENSO DELLA POLITICA, O FORSE NON L’HA MAI AVUTO?»

TIRANA – «Ho aspettato qualche giorno prima di intervenire, perchè sono uno che non ama parlare a caldo, quando la rabbia può in qualche modo condizionare ciò che dici. Però, adesso, a mente fredda, come uomo del PDL, non posso che dire di essere rimasto allibito dalla vicenda Caselli-Di Biagio, dal modo balordo in cui è venuta fuori, soprattutto dalla scarsa considerazione che il senatore italoargentino ha avuto delle necessità del partito. Poco consono è stato anche il comportamento di certi media, che amano definirsi specializzati, ma quando si parla di emigrazione invece di sollevare problematiche importanti, di svolgere un lavoro giornalistico di analisi e di riflessione, corrono dietro ai rumors del gossip, come una qualunque rivista patinata che insegue gli scoop dei personaggi dello spettacolo e che racconta gli ultimi amori in spiaggia della starletta di turno. Non sono d'accordo: ho sempre detto e continuerò a dire che l'informazione così come la politica sono passione ed impegno. Ma qualcuno ha dimenticato, credo, l'uso della ragione. Incredibile il ritrovarsi a raccontare che dalla sera alla mattina un senatore eletto all'estero del PDL ha denunciato il responsabile per gli italiani nel mondo del medesimo partito adducendo accuse gravissime, che non hanno fondamento, nè capo, nè coda. Perchè caro Caselli, e mi rivolgo a te e a coloro che hanno fatto di questa tua assurda presa di posizione uno scoop da prima pagina, io non ho mai vinto le elezioni, non ho mai preso la valanga di voti che hai preso tu, eppure continuo da anni a battermi per gli interessi del partito senza un tornaconto personale, senza avere mai chiesto nulla in cambio, perchè la politica, amico mio, è un'altra cosa. Perchè queste accuse infamanti sono venute fuori in questa maniera? Perchè in nome del buon nome del partito e dello spirito di giustizia che dici di avere nel tuo dna non hai mosso prima queste accuse all'On. Di Biagio? Perchè vengono fuori solo adesso, proprio quando sono stati ufficializzati anche gli incarichi dei coordinatori pro tempore in Argentina? Aldo Di Biagio lo conosco bene, è uno dei pochi che ha alle spalle una vita nell'emigrazione e sta facendo il massimo per coordinare una situazione non facile. Con coraggio ha espresso la sua posizione nella delicata diatriba Fini-Berlusconi e solo per questo ha subito attacchi frontali da chi fino ad un minuto prima gli dava la pacca sulla spalla e che adesso invece non aspetta altro di vederlo cadere da quella poltrona. Però Aldo Di Biagio è uno di quelli che non si è piegato alle logiche della politica e del partito, è uno di quelli che prima di essere un deputato del PDL è un deputato che deve rendere conto ad un elettorato, gli italiani nel mondo, gli italiani d'Europa. Quindi non è lì a premere passivamente il pulsante durante le sedute alla Camera ma riflette, combatte. Vero Senatore Giordano? Mi domando: cosa c'è e cosa ci sarà dopo Aldo Di Biagio? Se lo chiedano in tanti, soprattutto Caselli, se lo chiedano coloro che fomentano la polemica e gli scontri invece di lavorare negli interessi del partito e degli italiani nel mondo. Io sono uno di quelli che pensa che è meglio prendersi a pugni nel chiuso di una stanza ed uscire tutti con gli occhi gonfi ma con le idee chiare invece di combattersi a colpi di proclami e di accuse sulle colonne di giornali che non hanno altro scopo che fomentare la polemica e acuire la crisi. Caro Caselli la politica è un'altra cosa. Ma forse nemmeno questo sai… Ora rispondimi pure, dimmi che non sono nessuno, dimmi che in confronto a te non ho preso lo stralcio di un voto, dimmi che non ho l'autorità di parlare, ma io vado in giro per strada a testa alta, non ho nemici caro Caselli, perchè parlo chiaro, e la notte addormentarmi mi viene facile…
SALVATORE ALBELICE – COORDINATORE PDL ALBANIA-KOSSOVO, SUPERVISORE AREA BALCANI

Lascia un commento