Verso i congressi territoriali

Autore Ivan Rota

Cari amici e care amiche del Web, “libertà” è una parola fondamentale; una parola che racchiude il diritto di una persona all'istruzione, di poter accedere al mondo del lavoro, di esprimere le proprie opinioni.
La libertà in questo momento è a rischio.
Come diceva un famoso cantante, Giorgio Gaber, “libertà è partecipazione”; questo è quello che Italia dei Valori vuole e si prefigge: coinvolgere i cittadini per bene, le persone oneste, nella costruzione di un partito diverso, aperto, con regole chiare, un partito trasparente.
Eccoci pronti ad affrontare un grande momento democratico nella vita di un partito: i congressi; congressi che abbiamo già celebrato a livello nazionale il 5-6-7 febbraio.
Quasi 4000 delegati da tutta Italia hanno approvato un programma (non solo di partito ma quasi un programma di governo) e soprattutto eletto un leader, Antonio Di Pietro, che ci può accompagnare nella costruzione di un'alternativa.
Oggi è arrivato il momento, dopo aver costruito un anagrafe forte di oltre 100 mila iscritti, di affrontare i congressi territoriali per avere, dai comuni alle regioni, dei dirigenti eletti da una base.
Ci saranno momenti di confronto, anche accesi, ma alla fine si arriverà all'elezione di gruppi dirigenti eletti dagli iscritti che daranno vita alla prosecuzione di quel radicamento già da tempo in atto.
Da sabato 28 maggio iniziano sul territorio i primi congressi territoriali, cittadini e provinciali, mentre i regionali si celebreranno dal 15 settembre al 15 ottobre.
Sul questo sito, in home page in alto a destra, potete prendere visione dell'area dedicata ai congressi, con un regolamento strutturato per dare spazio a tutti e soprattutto per incentivare ognuno a mettersi in gioco, a dare un proprio contributo.
Quello che vi chiedo è di andare oltre a quanto tale Cardinale di Retz diceva: “Nei partiti risulta più difficile convivere con quanti ne fanno parte, che agire contro coloro che ne sono avversi.”
Noi dell'Italia dei Valori dobbiamo dimostrare di essere un partito con una marcia in più, capire che il confronto interno è una ricchezza, che abbiamo rispetto delle diversità e delle idee altrui; dobbiamo avere chiaro in testa che l'avversario politico sta nel berlusconismo, un modello che sta annientando quella libertà di cui vi accennavo all'inizio.
Con questo regolamento, quanti sono iscritti ad IDV nei tempi previsti, hanno la possibilità di partecipare e di confrontarsi.
Saranno momenti di grande arricchimento democratico.
Sempre sul sito potete trovare i garanti congressuali regionali, e vedere le date dei congressi, che saranno integrate ed aggiornate.
Il garante vigilerà sul corretto svolgimento dei lavori utilizzando i tabulati apprrovati dall'Ufficio Nazionale Organizzativo; se ci fossero problemi non abbiate timori, non perdete tempo, comunicatelo alla mail organizzazione@italiadeivalori.it
Sono convinto che funzionerà tutto al meglio, che troveremo la sintesi per continuare quel percorso di essere oggi opposizione seria, concreta, non ipocrita, e quanto prima mandare a casa questo governo, garantendo un'alternativa che sappia dare delle risposte ai cittadini.
E la miglior risposta ai cittadini la si dà con la partecipazione alla quale siete tutti chiamati.
Non è più possibile delegare; se sei una persona per bene, se sei una persona onesta, Italia dei Valori può essere oggi il nostro punto di incontro, per dare un'alternativa a chi verrà domani.

Lascia un commento