Coppa del Mondo: due argenti e un bronzo oggi per l’Italia

Due argenti e un bronzo per l’Italia dopo le finali delle specialità olimpiche della prima prova di Coppa del Mondo, disputata nel week end a Bled (Slovenia) alla presenza di oltre 600 atleti e 38 nazioni: sono quattro le medaglie azzurre considerando anche l’argento centrato ieri sera da Laura Milani (Fiamme Gialle) nel singolo pesi leggeri femminile. .
Oggi secondo posto per il doppio leggero (Lorenzo Bertini, Elia Luini) e per il quattro di coppia (Matteo Stefanini, Alessio Sartori, Simone Venier, Simone Raineri), terzo il quattro senza pesi leggeri (Jiri Vlcek, Daniele Danesin, Andrea Caianiello, Martino Goretti).

Prova di carattere e sostanza per il quattro di coppia targato Fiamme Gialle: azzurri primi a metà gara, subiscono il sorpasso della Croazia ma battono la Polonia campione mondiale e oro alle Olimpiadi di Pechino. La tendinite di Raineri, il mal di schiena di Venier: questo risultato premia il temperamento di una barca ancora al 60% della condizione fisica.

Luini (Aniene) e Bertini (Fiamme Oro) conquistano l’argento risultando il miglior equipaggio azzurro nel confronto con Miani-Rigon (oggi quarti), vincitori al Memorial d’Aloja: il Canada non è alla portata degli azzurri, Elia e Lorenzo offrono un rendimento costante lungo tutto il percorso, decisivo per precedere la Francia e i compagni di squadra.

Finale emozionante nel quattro senza pesi leggeri:i poliziotti Goretti, Vlcek e Caianiello, insieme a Danesin (Forestale), “addentano” la medaglia di bronzo per un solo decimo, a danno della Svizzera, grazie a un serrate finale davvero prodigioso in una gara vinta dalla Danimarca davanti alla Gran Bretagna.

Bene anche il quattro senza (Romano Battisti, Francesco Fossi, Sergio Canciani, Andrea Tranquilli), in lotta per il bronzo con il Canada: per un solo secondo la spuntano i canadesi, oro a un’immensa Gran Bretagna davanti alla Serbia ma applausi anche ai finanzieri protagonisti comunque di una bella rimonta.
Sesto posto, invece, per l’otto (Vincenzo Capelli, Michele Peretti, Mario Paonessa, Emanuele Liuzzi, Alessandro Addabbo, Pierpaolo Frattini, Dario Dentale, Mario Palmisano, tim. Andrea Lenzi) e il quattro di coppia femminile (Sara Bertolasi, Gaia Palma, Laura Schiavone, Valentina Calabrese) e qui parliamo di due equipaggi composti per 6/9 e ¾ da vogatori under 23. Stesso risultato per il doppio di Jean Smerghetto e Leopoldo Sansone.

La prossima prova di Coppa del Mondo per l’Italia sarà Lucerna (9-11 luglio) che arriva a esattamente due mesi dagli Europei in Portogallo e a quasi quattro dai Mondiali di Karapiro (Nuova Zelanda).

Nelle foto (Detlev Seyb ©): Il 4 di coppia senior

Lascia un commento