Garavini (PD) interviene al Comitato parlamentare sugli italiani all’estero

“Sulla riforma del voto, il PD lavora ad un disegno condiviso in Camera e Senato”

“La spaccatura all’interno della maggioranza è evidente, anche sulla questione del voto per gli italiani nel mondo”, ha osservato l’on. Laura Garavini (PD) stamane al Comitato parlamentare sugli italiani all’estero. “Lo dimostrano le forti contraddizioni tra le singole proposte di legge presentate da parlamentari della maggioranza sia alla Camera che al Senato”.

“Di fronte alla confusione della destra”, ha rimarcato la deputata eletta in Europa, “appare ancora più netta la posizione del PD che da mesi si contraddistingue per il suo lavoro concreto, incisivo e unitario sulle politiche per gli italiani all’estero. Sulla riforma delle modalità di voto degli italiani che vivono fuori dal Paese l’impegno del PD è teso a giungere ad una linea condivisa, anche tra entrambi i rami del Parlamento”, ha aggiunto la Garavini.

La parlamentare democratica ha poi espresso la sua denuncia sul rinvio delle elezioni di Comites e CGIE rimarcando la necessità di un intervento da parte del Comitato, “purtroppo”, così la Garavini, “‘boicottato’ sin dall’inizio della legislatura dai componenti della maggioranza.

Lascia un commento