CI SIAMO. I NODI STANNO VENENDO AL PETTINE…DISCONNESSIONE POLITICA PER TIME-OUT ?

Era prevedibile che, dopo circa 16 anni di berlusconismo, durante i quali nulla è stato fatto per gli Italiani, ma solo per salvare il capo dalla giustizia, come diceva anche Indro Montanelli, che tra l’altro suggeriva (sbagliando) di lasciar governare Berlusconi un po’ di tempo perchè si sarebbe fatto male con le sue stesse mani, io vorrei ribadire una riflessione che faccio sin dalla discesa in campo di questo soggetto politico, da me sempre strenuamente avversato per motivi personali che giustificano detta mia riflessione, essendo io coetaneo del premier, ma soprattutto per aver lavorato indirettamente accanto a lui, a Milano.

Io non capisco perché non siano bastati più di 15 anni per far capire agli Italiani queste cose che hanno portato ad una situazione economico-sociale ormai insostenibile, e non già a causa della cosiddetta crisi internazionale, ma per assoluta incapacità di chi ci governa ! Vogliono il ponte sullo stretto di Messina, la Tav, il Mose e tante altre cose macroscopiche, ma non sanno vedere cosa bolle in pentola nella case degli Italiani.

La mia spiegazione è la seguente. Parte degli Italiani non hanno capito perché la politica non è cosa facile da capire, specie quando qualche marpione , con i mass media, è capace di ubriacare il cervello collettivo. Ubriacando anche tante persone per bene !

Il fatto di queste ultime ore secondo cui Fini vorrebbe mettere dei paletti rispetto alla politica di Berlusconi è assai significativo: basta osservare, in chiave psicologica, come reagisce Fini (che sta sempre sulle sue) rispetto alle moine scomposte di Berlusconi…quando quest’ultimo insiste nell’alimentare un po’ di captatio benevolentiae per continuare con lui il dialogo che non c’è !

Ciò sta a significare che Fini è costretto solo a far4e di necessità virtù per stare al governo, di cui sicuramente ne farebbe volentieri a meno, non essendo egli in grado – e molto giustamente – di metabolizzare i discorsi egemonicamente volgari della Lega che, ricordiamocelo, voleva cambiare la Costituzione in una serata passata a Lorenzago, mangiando pane e salame, con l’accompagnamento al pianoforte di Bossi, mentre i nostri Padri costituenti ci hanno messo anni !

Suvvia, apriamo gli occhi, perché siamo in una preoccupante disconnessione politica per “time-out” !

ARNALDO DE PORTI

Lascia un commento