Nichel/allergie. Eccessivo in bigiotteria? Interrogazione

Intervento della sen. Donatella Poretti, Radicali-Pd

Il nichel e' utilizzato in lega con il rame in molte applicazioni tra cui la bigiotteria, per la resistenza all'abrasione, all'ossidazione e per il suo colore grigio argenteo. Ha una buona resistenza alla corrosione ma in presenza di sostanze acide (sudore) puo' rilasciare parti che danno luogo a reazioni allergiche, di cui ne soffrono maggiormente le donne. Nonostante ci siano normative europee che ne disciplino la quantita' da usare, recenti analisi in Austria da parte dell'organismo preposto (Arbeiterkammer [1]) su 40 prodotti, soprattutto bigiotteria, parti metalliche delle cinture, bottoni, cinturini di orologi, borchie, e' risultato che 6 di questi rilasciavano piu' nichel del consentito (2).
In Italia gia' l'Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori) ha sollecitato il ministero della Salute (3), cosi' come aveva fatto in passato per il nichel contenuto nelle monete da 1 e 2 euro (4).
Non risulta che siano pero' in corso iniziative di monitoraggio, percio', con il sen. Marco Perduca ho rivolto un'interrogazione al ministero dello Sviluppo Economico per sapere se intenda attivarsi in questo senso.

Qui il testo dell'interrogazione: http://blog.donatellaporetti.it/?p=1239

(1)
http://www.arbeiterkammer.at/
(2)
(3)
(4)

Lascia un commento