Venerdì e sabato a Berlino due iniziative al femminile

“Donne e mafia” e “Riprendere il filo – Convegno Donne italiane in Germania”

Sono all’insegna del femminile i due incontri che vedono la partecipazione dell’on. Laura Garavini, deputata democratica residente in Germania: nella serata di venerdì 26 febbraio tutto girerà intorno all’argomento ‘Donne e mafia’. Organizzata dall’associazione ‘Mafia? Nein Danke!’, la tavola rotonda vuole far luce sul ruolo delle donne nell’organizzazione e nelle attività mafiose ma anche e soprattutto nella lotta contro la mafia. Ne discuteranno con il pubblico Laura Garavini, capogruppo del PD in Commissione antimafia, Ombretta Ingrascì, autrice del libro ‘Donne d’onore’, Vera Castagnetta, artista e attivista antimafia, e Olivia Liebert, docente universitaria e autrice. Il dibattito e la mostra fotografica si terranno venerdì 26 febbraio, alle ore 18, presso la Humboldt-Universität di Berlino, nella Dorotheenstraße 65.

‘Riprendere il filo’ – è questo il motto di un convegno che riunirà questo sabato nella capitale tedesca donne italiane provenienti da tutto il territorio della Germania e da alcuni Paesi europei. “Vogliamo valorizzare il patrimonio di esperienze, competenze e risorse che rappresenta l’emigrazione italiana al femminile, individuando percorsi e misure che possano facilitare le donne nella loro importante funzione di “motore dell’integrazione. Per questo abbiamo deciso di dare vita a una rete che funzioni da piattaforma di confronto e di dialogo e che possa diventare sempre di più anche un interlocutore per le istituzioni tedesche e un punto di riferimento per ri-portare in Italia le migliori prassi in materia di integrazione”. Annuncia la Garavini, promotrice, insieme a Liana Novelli e Antonella Rossi del Coordinamento donne di Francoforte e a Marina Mannarini e Beatrice Virendi del DICA – Donne italiane Coordinamento Amburgo, dell’iniziativa. Sono previsti interventi di Edith Pichler e Chiara Saraceno. L’appuntamento è per sabato, 27 febbraio, a partire dalle ore 10, presso la sede della Fondazione Friedrich Ebert, nella Hiroshimastraße 17 a Berlino.

L’ingresso a entrambi gli incontri è gratuito.

Lascia un commento