L’emergenza a Verbicaro si complica

L’emergenza a Verbicaro si complica in conseguenza del perdurare degli eventi atmosferici sfavorevoli.
Giovedì si è messo in movimento un costone sovrastante un palazzo di 6 piani nel centro abitato che ha reso necessario l’emanazione di una ordinanza di demolizione di un manufatto che rischiava di rovinare sul palazzo sottostante. I lavori di somma urgenza sono resi difficili dal perdurare delle avverse condizioni atmosferiche.
Al fine di evitare ulteriori crolli il Sindaco Felice Spingola ha anche ordinato l’immediata demolizione parziale, sino alla messa in sicurezza, del fabbricato crollato la settimana scorsa.
Agli eventi atmosferici avversi si è anche aggiunta una tromba d’aria che nella notte di domenica, alle ore 5.00, ha sradicato un pino di grosse dimensioni ostruendo, in prossimità, la strada provinciale, liberata nel corso della nottata grazie all’intervento dei vigili del fuoco.
Si continuano a monitorare anche le frane interessanti alcune strade comunali e non è escluso che il perdurare delle piogge insistenti portino all’emanazione di ordinanze di chiuse di alcune di esse.

F.to
Felice Spingola
Sindaco di Verbicaro

Oggetto: Sopralluogo in zona retrostante fabbricato Cosentino – Piazza Gesù Maestro.

Si relaziona che in data odierna il sottoscritto ing. Giuseppe Maurizio ARIETA, responsabile dell’ufficio tecnico Comunale, unitamente all’istruttore tecnico Gino CAVA dell’Ufficio tecnico Comunale, ha effettuato un sopralluogo nell’area retrostante il fabbricato in ditta Cosentino ed altri, in Piazza Gesù Maestro, verificando che si è verificato uno smottamento di terreno a monte del fabbricato.
Il terreno ha ostruito lo spazio esistente tra il fabbricato ed il muro di sottoscarpa.
Lo smottamento ha messo in serio rischio la stabilità di un piccolo manufatto esistente a monte, in muratura ed in stato di abbandono, che ha perso la verticalità, per il quale non si può escludere il crollo, interessando la parete a monte del fabbricato in ditta Cosentino ed altri.
Al fine della tutela della pubblica incolumità, si propone la demolizione immediata del manufatto e, successivamente, la sistemazione della scarpata con adeguati interventi.

L’Istruttore Tecnico
Tec. Gino CAVA

ORDINANZA

ORDINANZA – Contingibile ed urgente 13 DATA 19/02/2010

IL SINDACOVISTO il rapporto di sopralluogo congiunto dell’ufficio tecnico del 19/02/2010 dal quale risulta che nell’area retrostante il fabbricato in ditta Cosentino ed altri, in Piazza Gesù Maestro, si è verificato uno smottamento di terreno a monte del fabbricato. Lo smottamento ha messo in serio rischio la stabilità di un piccolo manufatto esistente a monte, in muratura ed in stato di abbandono, che ha perso la verticalità, per il quale non si può escludere il crollo, interessando la parete a monte del fabbricato in ditta Cosentino ed altri.CONSIDERATO che si rende necessario la preventiva demolizione del manufatto in muratura a tutela della pubblica incolumità;RILEVATO che sul territorio comunale, a seguito delle insistenti avversità atmosferiche, si sono verificati crolli di fabbricati nel centro storico;CONSIDERATO che: il territorio comunale è interessato da diffuso e grave dissesto idrogeologico che ha provocato nell’ultimo ventennio la demolizione, per motivi di incolumità pubblica, di numerosi fabbricati multipiano nella zona nuova dell’abitato e di aggregati edilizi nel centro storico; per le ragioni in precedenza riportate, il Comune di Verbicaro è stato classificato ad alto rischio idrogeologico, allegato B n° 23, decreto-legge 11 giugno 1998, n. 180 (decreto Sarno); CONSIDERATO che, si rende necessario ed urgente disporre, a tutela della incolumità delle persone, la demolizione del manufatto;DATO ATTO che la demolizione del manufatto costituisce intervento di somma urgenza;VISTO il vigente Testo Unico sulle Autonomie Locali di cui al D. lgs. 267/00.VISTO lo statuto Comunale.O R D I N A All’Ufficio Tecnico comunale di provvedere all’immediata demolizione del manufatto specificato in premessa. D I S P O N EChe copia del presente provvedimento venga trasmessa:1. Al Sig. Procuratore della Repubblica – Paola (CS)2. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della protezione Civile – Roma3. Al Ministero dell’Ambiente – Roma4. All’Assessorato Regionale alla Protezione Civile – Catanzaro5. Alla Prefettura di Cosenza6. All’Ing. Capo dell’Ufficio del Genio Civile – Cosenza7. Al Comando Stazione Carabinieri – Verbicaro (CS)8. Al Responsabile dei Servizi Tecnici9. All’Ufficio polizia Municipale – Sede10. All’Albo Pretorio11. Al Messo Comunale – Sede Dalla Residenza Municipale addì 19/02/2010IL SINDACO(Dr Felice SPINGOLA)

__________________________________

ORDINANZA

ORDINANZA – Contingibile ed urgente

N° 14 DATA 19/02/2010

IL SINDACOORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE – DEMOLIZIONE D’UFFICIO FABBRICATO PERICOLANTE DI VIA RISORGIMENTO. VISTO il rapporto della Polizia Municipale e dell’Ufficio tecnico comunale del 16.02.2010, dal quale risulta che in via Risorgimento è intervenuto a causa del dissesto idrogeologico che interessa la zona e delle recenti avversità atmosferiche, il crollo dell’intero lato sud-ovest di un fabbricato multipiano in muratura del centro storico; RILEVATO che:– il crollo della muratura ha interessato il pianerottolo del fabbricato prospiciente contrassegnato dal nc 4; -sussiste pericolo concreto di ulteriori crolli sul prospetto citato con pericolo per la incolumità delle persone che utilizzano il fabbricato prospiciente contrassegnato dai civici 2 e 4;-dal predetto rapporto risulta che sono possibili ulteriori crolli sia dello stesso fabbricato che dei fabbricati limitrofi con gravissimo pericolo per la incolumità delle persone che frequentano la zona;la zona è stata immediatamente delimitata con nastro a strisce bianco e rosse; sul posto è intervenuta squadra dei VV.FF. distaccamento di Scalea;RITENUTO per i motivi espressi dover provvedere in merito e di dover disporre, con la massima urgenza, per ragioni di pubblica incolumità, alla demolizione delle porzioni di fabbricato in pericolo di crollo al fine di eliminare l’incombente pericolo;VISTO il T.U.EE.LL.O R D I N AAll’Ufficio Tecnico comunale di provvedere alla demolizione delle porzioni di fabbricato in pericolo al fine di eliminare l’incombente pericolo;L’Ufficio Tecnico provvederà ad individuare i fornitori e/o gli esecutori nell’ambito del territorio comunale. D I S P O N EChe copia del presente provvedimento venga trasmessa:1. Al Sig. Procuratore della Repubblica – Paola (CS)2. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della protezione Civile – Roma3. Al Ministero dell’Ambiente – Roma4. All’Assessorato Regionale alla Protezione Civile – Catanzaro5. Alla Prefettura di Cosenza6. All’Ing. Capo dell’Ufficio del Genio Civile – Cosenza7. Al Comando Stazione Carabinieri – Verbicaro (CS)8. Al Responsabile dei Servizi Tecnici9. All’Ufficio polizia Municipale – Sede10. All’Albo Pretorio11. Al Messo Comunale – Sede Dalla Residenza Municipale addì 19/02/2010IL SINDACO(Dr Felice SPINGOLA)__________________________________

Lascia un commento