COPENAGHEN:RINTOCCO CAMPANE A PISTOIA PER CAMBIAMENTO CLIMA

(ANSA) – PISTOIA, 10 DIC – Domenica prossima, a mezzogiorno, le campane di Pistoia rintoccheranno per il cambiamento del clima: a partire saranno
quelle della cattedrale. Il vescovo di Pistoia, Mansueto Bianchi, ha infatti aderito all'appello lanciato dalla Conferenza delle Chiese europee (Kek)
e dal Consiglio delle Conferenze episcopali europee (Ccee) su 'una delle preoccupazioni fondamentali che dobbiamo affrontare insieme', il cambiamento
climatico.
In una lettera spedita ai parroci del vicariato cittadino, monsignor Bianchi rivolge un 'invito a suonare per qualche minuto le campane della tua
chiesa come appello simbolico alla coscienza religiosa e civile delle persone affinche' il nostro approccio alle risorse del creato sia piu'
rispettoso del progetto di Dio e del diritto dei fratelli, soprattutto dei paesi piu' poveri e piu' penalizzati dalle dinamiche delle economie di
mercato'. Il vescovo chiede ai parroci di aderire all'appello delle Chiese cristiane d'Europa ('350 rintocchi di campane':www.bellringing350.org) per
realizzare, si spiega in una nota, 'una lunga, simbolica, catena di rintocchi e preghiere che passando da tutto il mondo si estendano, il 13 dicembre,
dalle Isole Fiji fino all'Europa settentrionale. Un monito per i delegati di tutto il mondo riuniti a Copenaghen nella conferenza Onu sui cambiamenti
climatici. Tutte le chiese della Danimarca suoneranno le loro campane alle 15 ora locale con 350 rintocchi, laddove il numero ha un preciso valore
simbolico: rimanda alle parti per milione che rappresentano la soglia massima di sicurezza nelle emissioni di anidride carbonica in atmosfera'.
La diocesi di Pistoia, si ricorda, da qualche anno dedica una particolare attenzione alle tematiche ecologiche, con la settimana teologica diocesana
nel 2007 e i convegni nazionali di 'Greenaccord' sulla salvaguardia del creato.(ANSA).

10-DIC-09 12:38

COPENAGHEN:CIBO AMICO CLIMA,MEGLIO UOVO E TONNO DI FILETTO
(ANSA) – COPENAGHEN, 10 DIC – La tavola amica del clima. Con uovo e tonno, o latte e vegetali nel piatto si puo' essere sicuri di ridurre il
potenziale di riscaldamento climatico rispetto per esempio al filetto che e' al top della catena alimentare che fa salire la Co2.
Due esperti italiani hanno infatti calcolato le emissioni di ogni pietanza nello studio 'Impatto ambientale nel settore agroalimentare in Italia'.
Ad elaborare lo studio Riccardo Valentini, membro del gruppo intergovernativo di scienziati Ipcc e nella delegazione ufficiale italiana a Copenaghen,
anche ordinario di Ecologia -Dipartimento di Scienze Forestali e ambientali, e Mauro Moresi, Scienze e Tecnologie Agroalimentari, entrambi
all'Universita' della Tuscia (Viterbo).
In particolare, in riferimento alle porzioni delle 5 classi di alimenti basilari, necessarie per comporre una razione alimentare giornaliera di circa
2000 chilocalorie (kcal), si e' ipotizzato – si legge nello studio – di soddisfare l'apporto proteico giornaliero (circa 75 grammi al giorno) con
selezionati alimenti, quali filetto di manzo; bistecca di maiale; pollo arrosto senza pelle; tonno sottolio; piselli secchi; solo latte, uova e
vegetali; oppure solo uova e vegetali. Utilizzando le stime del potenziale di riscaldamento globale (Gwp) sui prodotti alimentari e' stato calcolato
che solo la razione a base di filetto di manzo comporterebbe un potenziale di riscaldamento annuale di 3000 kg Co2 equivalenti, circa 3 volte
superiore alle emissioni Ipcc consentite mentre il potenziale di riscaldamento per le altre razioni esaminate oscillerebbe da 647 (razione uova e
vegetali) a 832 (razione tonno) di kg CO2 equivalenti pro capite l'anno. (ANSA).

10-DIC-09 12:31

CLIMA: SARKOZY VUOLE PUNTARE AL 30% DI RIDUZIONE GAS SERRA
(ANSA) – PARIGI, 10 DIC – Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, vuole procedere 'il piu' rapidamente possibile' verso una riduzione del 30% in
Francia delle emissioni di gas a effetto serra.
Lo ha dichiarato il ministro dell'Ambiente francese, Jean-Louis Borloo, al termine di una riunione all'Eliseo con alcune Ong. (ANSA).

10-DIC-09 13:26

AMBIENTE: ANCHE A TERNI 'CENTO PIAZZE PER IL CLIMA'
(ANSA) – TERNI, 10 DIC – Si terra' anche a Terni l'iniziativa promossa da Legambiente, Acli e altre associazioni ambientaliste, con il contributo
dei sindacati, denominata 'Cento piazze per il clima'.
L'appuntamento e' stato illustrato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, da rappresentanti di Legambiente e delle Acli.
A corso Vecchio, dinanzi al teatro Verdi, verranno raccolte nella giornata di sabato prossimo, firme per chiedere al Governo di farsi promotore di
una iniziativa che porti ad un accordo mondiale per la riduzione dei gas serra. Inoltre le associazioni ambientaliste hanno auspicato una riduzione
delle emissioni di gas anche a Terni e di incrementare le fonti energetiche rinnovabili, sicure e non inquinanti.
'Sole per tutti' – e' stato detto – va considerato un impegnativo programma per consentire un modello energetico che abbia al centro il solare.
(ANSA).

10-DIC-09 13:34

Lascia un commento