BONDI: L’impegno contro la corruzione e l’illegalita’ è coerente con le critiche verso certi giudici

“L’impegno contro la corruzione e l’illegalita’, innanzitutto attraverso una riforma liberale della societa’ che superi la commistione tra Stato e partiti, tra Stato ed economia e’ connaturato all’atto di nascita di questo Governo e costituisce il valore piu’ profondo del progetto di rinnovamento incarnato dal Presidente Berlusconi fin dall’inizio della sua discesa in campo. Il fatto che ci opponiamo alle iniziative di alcuni magistrati che perseguono finalita’ di ordine politico, e’ assolutamente coerente con il sostegno alla magistratura quando reprime determinati casi di corruzione che si annidano nella pubblica amministrazione o nella sfera politica.

C’e’ da questo punto di vista una assoluta coerenza di ispirazione e di comportamenti, sia dal lato dei risultati di Governo che dall’azione politica, che deve essere preservata e valorizzata, per non intaccare minimamente il valore storico del progetto di cambiamento della politica e della societa’ italiana di Silvio Berlusconi”. Lo ha dichiarato il coordinatore nazionale del Pdl, Sandro Bondi.

Lascia un commento