Duri e Puri in Picchiata

Veloce veloce, vi riporto una notizia di prima scelta sul Mercato della Tuscia, bassa medio alta, non fa differenza alcuna: sono ormai “bandita” nel senso ambivalente, dalla comunicazione locale e in sè, per ciò che non legittimerò mai di questa cultura “politica”. Scrissi a gennaio una lettera riassuntiva che gentilmente la Comunità Romena di Viterbo ritenne pubblicare: Doriana Goracci: Per il signor Picchiami (me ne guardo bene da certi masochismi) e la Redazione La tua voce che vi riporto integralmente dal momento che non l’avevo inviata più diffusamente, ritenendola una notizia locale.

“Per conoscenza invio anche a voi la mia risposta. Tutto parte dalla dichiarazione dell’organizzatore Massimo Picchiami con questo “articoletto”: “Stranieri (quasi) sempre assenti” che titolava a nome dello stesso Massimo Picchiami la Mostra sull’esodo del popolo balcano e solo ora mi sono resa conto che è stato pubblicato con lo stesso titolo sul sito della Comunità Romena a Viterbo. Grazie per l’attenzione e un caro saluto a tutte e tutti. La lettera a cui fa riferimento il signor Massimo Picchiami è datata 18 dicembre 2009,nell’articolo “Doriana Goracci a Massimo Picchiami: Perche’ da me gli stranieri vengono?” si legge in meno di un minuto di orologio ed è stata scritta da me, Doriana Goracci, che sono usa da anni e dovunque, firmarmi per intero.Lei scrive:”una certa Signora Doriana Goracci.Premetto che non ho idea di chi sia e per quale motivo abbia espresso le sue perplessità in merito ad alcune mie riflessioni in occasione di una mostra di arte che ho allestito a Castel sant’Elia ”

Premetto io allora, che non sono un’autorità e neanche autorevole, sono solo una pensionata della Banca Intesa, ex consulente finanziaria per 31 anni della stessa e laureata in Lettere mentre lavoravo nel suddetto Istituto ma andiamo avanti “La signora dice di conoscermi professionalmente fin dai tempi delle mie mostre organizzate in Puglia”.Legga bene signor Picchiami , non ho detto che la conosco, bensì leggo come chiunque, chi lei sia e la sua autopromozione professionale su Internet, tant’è che le ho scritto “mi permetto di prendere a caso, signor Massimo Picchiami, un evento da lei curato a Foggia tra i tanti: “arte contemporanea che ha il pregio di far conoscere, come é ormai nelle corde dell´Eureka eventi, i talenti locali…Una collettiva davvero suggestiva di validi talenti che continuano a impreziosire il palazzo dell´università e una ditta, l´Eureka eventi, che con all´attivo 22 mostre, insiste a ingentilire e incivilire Foggia con la grazia dell´arte.” Nella sua non cortese risposta aggiunge e conclude:”Sinceramente ho letto e riletto la sua lettera nei miei confronti ma non ho capito esattamente che cosa la Signora voglia esattamente da me.Magari la invito ad essere più stringata e chiara poichè francamente non ho compreso il senso di questa sua necessità di rispondere ad una mia osservazione in merito alla mancata partecipazione di alcune personalità che non sono intervenute alla mostra “Esodo del popolo balcanico”.Ci mancherebbe pure signor Picchiami che lei si arroghi il diritto di dettare a me, cittadina viterbese, ospite di uno spazio “ancora” libero, le battute consentite ad un commento, la lunghezza…o la brevità.Leggo e scrivo su Internet e con attenzione, sopratutto alla lingua italiana, ai vocaboli che si usano per gli Eventi Culturali, tantopiù se si svolgono nel territorio dove risiedo.Ma la residenza non è una contenzione di opinione e cultura. La mia risposta , lei non ha alcuna sensibilità per intenderla, lei così vicino all’arte che” ingentilisce e incivilisce” è profondamente seccato. Ritengo di essere stata più che “stringata e chiara” e ringrazio la Redazione e il Direttore Michele Bonatesta per l’ospitalità passata presente e futura che è solito dare, anche per questo sgradevole incontro, in Rete, per mia fortuna.Le conclusioni come avevo intuito, erano queste.

Doriana Goracci

video foto e riferimenti su
t/2010/02/19/duri-e-puri-in-picchiata/

Capranica (Vt).

Era il 12 gennaio, non seguirono risposte, sono seguiti Fatti e la discesa in campo oggi con decollo, del signor Picchiami, sicuramente dura e pura. Quanto ne penso delle elezioni, dei partiti, del voto l’ho reso chiaro da tempo, da anni, con l’ astensionismo attivo. E non c’è “parte” alcuna che sia interessata ad intendere e praticare la politica in modo diverso e i risultati altro non possono essere che emarginare e mettere a silenzio il dissenso. Siccome continuo ad andare in direzione ostinata e contraria e non da sola, in ogni caso questa sono e rimango, vi allego l’ articolo, compreso degli errori…cronologici. Oggi è 19 febbraio, e la febbre d’urna cammina, non s’infiamma solo Fabrizio Corona, tantopiù l’Opposizione Ombra sventola le sue “democratiche” indignazioni, servendosi di tutti i Din Don Dan, comprese le liste civiche sinistre del self made Aereoporti con il loro Sport e Cultura all’israeliana, per combattere il degrado… Buona giornata care amiche e amici, e perdonate l’estemporanea notizia locale, credo che ci riguardi tutte e tutti, laddove siete e vi saluto dalla casa che ospiterà queste righe, andando e tornando, dalle Pari Opportunità.

Doriana Goracci

Lascia un commento