Tricolori canottaggio indoor a Bari, crollano ben 5 record!

BARI, 31 gennaio 2010 – Crollano ben 5 record ai Tricolori di canottaggio Indoor di Bari nelle categorie Junior, Under 23, Senior, Pesi Leggeri e Adaptive nel corso della manifestazione disputata quest’oggi al Palazzetto dello Sport del locale CUS con la partecipazione di 425 atleti in rappresentanza di 69 società.

Le imprese a remoergometro portano le firme di Giada Colombo (Junior), Laura Milani (Pesi Leggeri), Francesco Fossi (Under 23), Gabriella Bascelli (Senior) e Andrea Palantrani (Adaptive).

Dominio Fiamme Gialle tra i Senior con cinque atleti nei primi cinque posti: il titolo italiano va a Simone Venier (argento a Pechino nel quattro di coppia) con mezzo secondo di vantaggio su Alessio Sartori e otto decimi su Marco Resemini.

La campionessa europea Gabriella Bascelli (Canottieri Lazio) si aggiudica la gara femminile precedendo Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle) ed Enrica Marasca (Marina Militare Sabaudia) e migliorando di nove decimi la precedente miglior prestazione cronometrica dei Tricolori (Laura Schiavone, 6.55.00).

Tra i Pesi Leggeri, testa a testa tra il detentore del titolo mondiale indoor Marcello Miani (Ravenna) e i poliziotti Lorenzo Bertini e Fabrizio Gabriele. Miani, bronzo “in acqua” ai Mondiali di Poznan, strappa il successo con il tempo di 6.12.00 e, alla fine, sei decimi separato al traguardo il ravennate dagli atleti delle Fiamme Oro, secondi a pari merito.

Nuovo primato nella categoria femminile grazie all’exploit di Laura Milani: 7.07.08, oltre tre secondi meglio dell’azzurra Erika Bello (Canottieri Lazio), oggi assente per influenza, mentre il podio viene completato da Denise Fasolato (Canottieri Padova) e Giuseppina De Luca (Salaria).

Negli under 23 doppietta Fiamme Gialle: già campione europeo indoor, Francesco Fossi stabilisce il nuovo primato italiano in 5.52.40 (precedente Paolo Loriato 5.53.80) battendo il compagno di squadra Mario Paonessa, ed Emanuele Liuzzi (Savoia).

In campo femminile affermazione per Federica Menegatti (Canottieri Padova): Gioia Sacco (Firenze) e Marta Novelli (Sisport Fiat) devono accontentarsi dell’argento e del bronzo, staccate di 2.90 e 6.20.

Nella categoria Junior femminile vince Giada Colombo (Tritium) davanti a Veronica Paccagnella (Argus) e Silvia De Matteis (Tirrenia).
Prestazione maiuscola per l’azzurra che batte il record dei Campionati Italiani, detenuto da Camilla Espana: 6.57.60 il tempo della vogatrice lombarda, 10 secondi inferiore al precedente miglior riscontro tempo.

In campo maschile, titolo italiano a Michele Manzoli (Baldesio), che fa meglio del campione europeo Matteo Baluganti (Pontedera) e di Marco Calamaro (Canottieri Napoli) tagliando il traguardo in 6.04.40.

Tra i Ragazzi, partecipazione davvero ampia con successi finali di Pasquale Elefante (Stabia) ed Elena Waiglein (Saturnia).

Nella categoria Adaptive titoli italiani per Andrea Palantrani (Aniene), Mahila Di Battista (Gavirate), Efrem Morelli (Flora), Luca Agoletto (Aniene), Elisabetta Tieghi (Gavirate) e Carlo Dal Verme (Gavirate). In gara atleti con disabilità fisiche e intellettive per la prima volta in categorie separate, Palantrani (3.02.02, nuovo record) precede Daniele Signore (Flora) e Michele Frosi (Flora) nella categoria LTA (fisici) mentre il successo di Dal Verme (intellettivi) arriva su Luca Varesano (Lario) e Francesco Pianese (Lario).

Tra gli Esordienti-Juniores distacchi molto netti sia in campo maschile per Davide Gorini (Salaria), primo davanti a Stefano Di Leone (CUS Bari) e Marco Mameli (Esteri Roma), che in campo femminile per Gioia Bollati (The Core), vincitrice su Maria Castellana (Monopoli 2005) e Luana Demarco (Pro Monopoli).

Spettacolo anche nelle categorie Allievi, Cadetti e Master con una nutrita presenza di vogatori al remo ergometro.

Nel Trofeo delle Regioni, in testa tra i maschi l'Emilia Romagna davanti alla Lombardia e alla Campania; tra le femmine, Lombardia al comando su Lazio e Veneto. Nella classifica complessiva, il Trofeo va alla Lombardia davanti a Emilia Romagna e Campania.

Il Trofeo Caldarulo è andato alle Fiamme Gialle, mentre il CUS Firenze si è aggiudicato il Memorial Lojacono.

Nelle immagini: Gabriella Bascelli

Lascia un commento