Cannabis terapeutica. Emendamento bipartisan in commissione: Veronesi, Saia, Marino, Paravia, Chiaromonte e Saro si aggiungono ai Radicali

Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali-Pd, segretaria commissione Igiene e Sanita'

I tre emendamenti a sostegno della cannabis terapeutica proposti dai Radicali al Senato alla legge sulle cure palliative hanno gia' raccolto adesioni importanti sia nello schieramento di Governo che in quello dell'opposizione. Insieme alle firme dei Radicali-Pd Donatella Poretti, Emma Bonino e Marco Perduca si sono aggiunte
– tre senatori del Pdl: Maurizio Saia, Antonio Paravia, Ferruccio Saro
– tre senatori del Pd: Umberto Veronesi, Ignazio Marino e Franca Chiaromonte.
Il proibizionismo su una sostanza, per i pericoli che ne deriverebbero per il suo uso ludico, non puo' comportare conseguenze e limitazioni sull'uso terapeutico. L'attivita' farmacologica della cannabis e' riconosciuta da migliaia di studi e dalla comunita' scientifica internazionale, nonche' da Governi e leggi nazionali. Basti vedere l'esempio degli Stati Uniti e le ultime decisioni della Casa Bianca di Barack Obama.
Attualmente siamo in una situazione di ipocrita stallo. Farmaci come Sativex si possono importare, ma non commercializzare o produrre, la coltivazione e' reato. La trafila burocratica e legale, nonche' l'elevato costo per l'importazione spesso porta i malati a rivolgersi allo spacciatore invece che al medico con conseguenze drammatiche immaginabili.

I tre emendamenti (10.1, 10.5 e 10.6) tolgono dalla tabella 1 del testo unico sugli stupefacenti 309/90 i preparati attivi della cannabis (hashish, marijuana, olio, resina, foglie e infiorescenze) e li mettono in tabella 2, dove risultano le sostanze con riconosciuta attivita' terapeutica.
E fanno definitiva chiarezza per i principi attivi che gia' sono in tabella 2, o che vengono inseriti con questa legge (il thc 9 e il thc 8, eliminandoli definitivamente dalla tabella 1.

Qui i particolari: http://blog.donatellaporetti.it/?p=1052

Lascia un commento