Fegato malato o malato di fegato?

Convegno nazionale della Federazione Nazionale Liver-Pool ONLUS

Rossella Bellinvia

“Fegato malato o malato di fegato?” E’ la denominazione data al Convegno che si terrà il 13 gennaio 2010 a Roma presso l’Aula Magna del Consiglio Nazionale delle Ricerche. E’ organizzato dalla Federazione Nazionale Lever-Pool ONLUS: CNT (Centro nazionale trapiantati), ART (Agenzia regionale del Lazio per i trapianti e le patologie connesse) AISPE (Associazione italiana per i trapiantati del fegato), FIRE (Fondazione italiana per la ricerca in epatologia) e Lier-Pool ONLUS (Federazione nazionale associazioni di volontario malattie epatiche e trapianto). Patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, AIDO, Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule.

Il Presidente Federazione Nazionale Liver-Pool ONLUS, Salvatore Ricca Rosellini, e la Segreteria Nazionale Liver-Pool ONLUS, diretta da Giovanni Santoro, spiegano il Perchè questo Convegno?

Nell’ambito delle realtà associative nate nel mondo del volontariato, relative alle malattie del fegato e al trapianto, è stata sempre prestata grande attenzione alle strategie organizzative e d’integrazione. Questo interesse, sostenuto con forza anche dalla Federazione Nazionale Liver-Pool, si è via via indirizzato alla prevenzione, alla diagnosi, all’assistenza, alla cura, al trapianto, alla donazione degli organi e, soprattutto, alla presa in carico della persona malata lungo il suo percorso.

Questo Convegno intende affrontare tali argomenti in un’ottica multidisciplinare ma unitaria, che veda coinvolte tutte le realtà, per confrontarsi poi con i malati e fra i volontari. Il Convegno, inoltre, vuole aprire la strada a nuove relazioni e a metodi comuni, su tutto il territorio nazionale, nel tentativo di mettere realmente il malato al “centro” delle strategie di cura. Forte delle collaborazioni e delle esperienze maturate, dal 2003, con il Centro Nazionale Trapianti e l’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato, la Federazione Nazionale Liver-Pool desidera, con questo Convegno, entrare – con

l’entusiasmo, la passione e la generosità che caratterizzano le associazioni e contraddistinguono i volontari – nel dibattito sulla migliore assistenza possibile per queste persone. E l’intreccio, rappresentato dal titolo, interrogativo, Fegato malato o malato di fegato? intende ricordare la necessità – superando l’ovvio artificio retorico – di un incrocio reale e vigoroso fra la cura della malattia e il sostegno al malato (nel manifesto è raffigurato un pallido “Bacchino malato” del Caravaggio) divenuti motto e icona, rispettivamente, del Convegno.

Ma ecco il programma completo della giornata.

Dalle ore 8.oo alle ore 8.20 (sempre giorno 13 gennaio) avverrà la registrazione dei partecipanti. Subito dopo l’apertura dei lavori con Alessandro Nanni Costa (Direttore Generale Centro Nazionale Trapianti, Istituto Superiore di Sanità), Vincenzo Martines (Direttore Generale Sanità Militare, Ministero della Difesa), Carlo Umberto Casciani (Presidente Agenzia Regionale Trapianti del Lazio), Daniele Prati (Segretario Associazione Italiana per lo Studio del Fegato), Antonio Gasparrini (Presidente Fondazione Italiana per la Ricerca in Epatologia), Vincenzo Passarelli (Presidente AIDO) e Salvatore Ricca Rosellini (Presidente Federazione Nazionale Liver-Pool ONLUS).

Ore 8.30-9.40 – Prima sessione – FEGATO MALATO. Presiedono: Alfonso Mele, Roma, e Enrico Ricci, Forlì. Moderano: Gianluca Svegliati Baroni, Ancona, ed Ernesto Vitiello, Associazione COPEV ONLUS. Relazioni. Ore 8.30: “Il fegato: Antichi Egizi, Mummie e Paleopatologia” (Gino Fornaciari, Professore Ordinario di Storia della Medicina e Direttore della Divisione di Paleopatologia, Università di Pisa). Ore 8.50: “Malattie molto diffuse: l’epidemiologia” (Stefano Bellentani di Modena).

Ore 9.10 : “La diagnosi: non solo il laboratorio” (Claudio Puoiti di Marino). Ore 9.30: Discussione. Ore 9.40-11.10 – Seconda sessione – MALATO DI FEGATO. Presiede Nicola Caporaso di Napoli. Moderano: Raffaele Bruno di Pavia e Alberto Fratina della Fondazione Hepatos ONLUS

I percorsi – Ore 9.40: “L’epatite C” (Massimo Colombo di Milano). Ore 10.00: “L’epatite B” (Antonio Craxi di Palerno). Ore 10.20: “Il danno da alcol” (Antonio Benedetti di Ancona).

I volontari. Ore 10.40: “Vaccinare per prevenire” (Ernesto Vitello, Associazione COPEV ONLUS). Ore 10.50: “Il counselling per l’epatite C” (Ivan Gradini, Associazione Epa C ONLUS). Ore 11.00: Discussione. Ore 11.10-11.40: Coffee Break.

Ore 11.40-13.30: Terza sessione – ASSISTENZA. Presiede: Luigi Raniero Fassati di Milano: Moderano Fabio Piscaglia di Bologna e Lillo Di Puma, Associazione VITE ONLUS.

I percorsi. Ore 11.40: “La terapia semintensiva epatologica” (Antonio Ottobrelli di Torino): Ore 12.00: “L’epato-oncologia” (Luigi Bolondi di Bologna). Ore 12.20: “L’approccio unitario” (Salvatore Ricca Rosellini, Federazione Liver-Pool ONLUS).

I volontari. Ore 12.40: “L’accoglienza” (Salvatore Camiolo, Associazione ASTRAFE ONLUS). Ore 12.50: “In ospedale” (Anna Maria Carpen, Delegazione Trapiantati Fegato FVG ONLUS). Ore: 13.00: Discussione. Ore 13.15-14.30: Lunch. Ore 14.30: Quarta sessione – TRAPIANTO DI FEGATO. Presiedono: Carlo Umberto Casciani e Giovanni Gasparrini, ambedue di Roma. Moderano: Pierluigi Toniutto di Udine e Anna Maria Carpen (Delegazione Trapiantati Fegato FVG ONLUS). Ore 14.30 – Lettura: “Il Mito di Prometeo” (Giuseppe Zanetto, Professore Ordinario di Letteratura Greca presso l’ Università di Milano). Ore 14.50 – Lettura: “Trapianto di fegato: fra passato e futuro” (Luigi Rainero Fassati, già Professore ordinario di chirurgia, Direttore della Scuola di specializzazione in Chirurgia pediatrica, Direttore del Dipartimento di Chirurgia generale e dei Trapianti della Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Milano). Ore: 15.30 – Lettura: “Strategie chirurgiche per l’epatocarcinoma” (Antonio Daniele Pinna, Professore ordinario di Chirurgia, Università di Bologna, Direttore Chirurgia generale e dei Trapianti, Policlinico S.Orsola di Bologna). Ore 15.10: La selezione e la lista di attesa (Mario Angelico di Roma). Ore 15.50: “Contro il rigetto” (Umberto Cillo di Padova). Ore 16.10: “La donazione e il trapianto di fegato in Italia” (Alessandro Nanni Costa di Roma). Ore 16.30: Discussione. Ore 16.40 – Quinta sessione – LE ASSOCIAZIONI, FRA DONAZIONE E TRAPIANTO. Presiedono: Vincenzo Martines e Daniela Storani, ambedue di Roma. Moderano: Gabriele Missale di Parma, Giuseppe Consoli, Associazione AILE ONLUS, e Giovanni Santoro, Federazione Liver-Pool ONLUS. Ore 16.40: “Il ruolo del volontariato” (Giampiero Maccioni, Associazione Vita Nuova ONLUS). Ore 16.50: “La forza dell’entusiasmo” (Antonio Motolese, Associazione ATO-Puglia ONLUS). Ore 17.00: “Comunicare” (Emanuele Mazza, Associazione AATF ONLUS). Ore17.10: “Contro le malattie del fegato” (Lorenzo Surace, Associazione ATEC ONLUS). Ore 17.20: “Un inno alla vita” (Agostino Falcioni, Associazione ATO-Marche ONLUS). Ore17.30: “Un inno alla vita” (Federico Finozzi, Associazione VITE ONLUS). Ore 17.40: Discussione. Ore 17.50: Conclusioni e chiusura dei lavori: S. Ricca Rosellini, A. Gasparrini, C.U. Casciani e A. Nanni Costa. Ore 18.00: Coffee Break,

Per qualsiasi informazione rivolgersi a: Segreteria organizzativa – Spazio Congressi S.r.l. – Tel/Fax: +39(06)8620.4308; e-mail: spazio.c@mclink.it

Lascia un commento