Mi rubano le idee…

Oggi 9 dicembre su La Stampa appare l'editoriale dei lettori col titolo: “Stabilire per legge la durata massima di un processo equivarrebbe, applicando il principio alla Sanità, a fissare una scadenza per un intervento chirurgico”. L'autore, Paolo Gallinaro, Professore ordinario e direttore della I clinica Ortopedica e Traumatologica dell’Università degli studi di Torino, afferma ciò che con una storiella, in poche righe, il sottoscritto esprimeva nella lettera, pubblicata da politicamentecorretto; il dialogo, il 27 novembre; e su Reset Italia e L'Espresso il 5 dicembre, intitolata: “I pazienti stendevano le cuoia”. La lettera è stata ignorata da La Stampa.

Attilio Doni
Genova

Lascia un commento