"Mar del Plata aeroporto di Lettura"

È stata inaugurata il 20 novembre scorso la V edizione della Fiera Internazionale del Libro di Mar del Plata. “Mar del Plata aeroporto di Lettura”: questo il motto della fiera argentina, allestita fino al 6 dicembre prossimo, con presentazioni di libri, spettacoli e autori in oltre 100 diversi stand.
Secondo quanto riferisce “Spazio Giovani”, sarà presente anche quest’anno lo stand italiano, sotto gli auspici del Consolato d’Italia a Mar del Plata, e la collaborazione del Comites locale, la Federazione e le associazioni italiane di Mar del Plata: qui il pubblico potrà trovare libri italiani o di autori italo-argentini.
“Un grande evento culturale e d’incontro col quale vogliamo mostrare il meglio dell’Italia e degli autori dell’italianità. Per questo motivo, vi aspettiamo allo stand “Italia””, ha detto il Console Fausto Panebianco. “Ringrazio i giovani che hanno collaborato, in questi giorni e nei prossimi, alla realizzazione della fiera, risorsa preziosa di collaborazione per tutta l’Italia”.
La presenza italiana per due settimane presenterà al pubblico spettacoli, gruppi di ballo tipico italiano, autori, cori, ed associazioni culturali. Tra queste, la Dante Alighieri di Mar del Plata ha organizzato per domani, 26 novembre, presso la sala Arturo Cancela dell’Hotel Provincial, la presentazione del libro bilingue “Anime” con poesie e racconti brevi realizzati dagli alunni della Dante locale. Domenica 29, l’appuntamento sarà invece con l’autrice nel salone Antonio Di Benedetto, Paola Brandani, residente a Buenos Aires, originaria di Bologna, autrice di diversi libri di cucina e di programmi televisivi: la Brandani visiterà la Fiera del Libro, invitata dall’Associazione Emilia Romagna di Mar del Plata, e presenterà il suo nuovo libro “Cucina Italiana”, mentre il giorno successivo terrà una lezione di cucina tipica emiliana.
“Indubbiamente, la Fiera del Libro, sarà anche un porto di lettura per tutta la comunità italiana, un punto di riferimento per gli autori e le opere che fanno dell’italiano e dell’italianità un punto di riferimento”, ha dichiarato il consultore della Regione Emilia Romagna in Argentina, Marcelo Carrara. “La Regione Emilia Romagna – ha proseguito – ci sarà in questa vetrina della cultura, grazie alla presenza della Brandani, nota cuoca in Argentina che ha portato i valori della cucina italiana in tutti gli angoli del Paese, grazie a mezzi di comunicazione massivi, e per noi – ha concluso – è un piacere averla qui”

Lascia un commento