MAFIA: LUMIA (PD), LA LETTURA DI DRAGHI SUL MEZZOGIORNO E’ DA CONDIVIDERE PIENAMENTE

“La lettura fatta dal governatore Draghi sul Mezzogiorno è da condividere pienamente. Un approccio che non è la classica e retorica riproposizione della ‘questione meridionale’”. Lo dichiara il senatore del PD Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia. Stamani, durante un convegno sul Sud, il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, ha lanciato l'allarme sulla situazione del Mezzogiorno, mettendo l’accento sulle infiltrazioni mafiose nelle pubbliche amministrazioni e sull’assistenzialismo, cause principali dell’arretratezza del Meridione.
“Ci sono due grandi sfide – aggiunge Lumia – che la politica deve affrontare per lo sviluppo e la crescita del Mezzogiorno: fare del Sud un’area produttiva, che si lasci definitivamente alle spalle il sistema assistenziale; liberare il territorio della presenza collusiva della mafia con settori della politica e dell’economia”.
“Ciò – conclude il senatore del PD – è possibile solo se i partiti avranno il coraggio di mettere al centro la ‘questione morale’, a partire dalle candidature e dal ruolo d’intermediazione burocratico-clientelare e spesso affaristico-mafiosa svolto da quella parte di classe dirigente collusa, e se la politica adotterà le riforme di cui il Mezzogiorno ha bisogno”.

Lascia un commento