Disegni romani di Turpin de Crissé (1782-1859)

Lancelot-Théodore Turpin de Crissé, disegnatore straordinario, amico di Ingres e di Granet, avrebbe lasciato al Musée du Louvre una vasta raccolta dei suoi studi di paesaggio e di vedute italiane che – come lui stesso dichiarava al termine della sua esistenza – erano stati alla base della sua fortuna di pittore.

Da questa raccolta di oltre 150 fogli, grazie alla disponibilità del Département des Arts Graphiques del Louvre, vengono esposti nel Gabinetto della Grafica del Museo Praz 24 disegni dell'artista, appunti romani che colgono i vari aspetti della città, il Tevere e i suoi ponti, i palazzi, le chiese, le rovine aggredite dalla vegetazione, le ville ricche di marmi antichi, i grandi parchi, gli ampi panorami fitti di cupole e altane ed i vasti orizzonti della desolata campagna romana.

Rivalutato solo recentemente, è stato oggetto nel 2007 di una ampia mostra antologica tenutasi al Musée de la Ville di Angers, dove sono conservate molte delle sue opere e le sue raccolte di arte antica.

Mostra a cura di Patrizia Rosazza Ferraris

Catalogo Edizioni di Storia e Letteratura

——————————————————————————–
Informazioni Evento:
——————————————————————————–

Data Inizio:11 novembre 2009
Data Fine: 13 febbraio 2010
Luogo: Roma, Museo Praz
Orario: Inaugurazione: martedì 10 novembre ore 18.30

Lascia un commento