Poesia di Natale 2009

C’è bisogno di un Natale,

Dove la gente sia più disposta ad ascoltare.

C’è bisogno di ascoltare di più gli ammalati e donare loro un sorriso,

L’ascolto sarà un gesto di grande umanità, si illuminerà subito il loro viso.

C’è bisogno di stare vicini e ascoltare di più gli anziani,

L’ascolto sarà come la luce delle stelle, porterà sicurezza, serenità e speranza per il loro domani.

C’è bisogno di ascoltare di più i diversamente abili,

L’ascolto sarà per loro come un raggio di sole, che li farà sentire meno fragili.

C’è bisogno di ascoltare di più i bambini e donare loro tanto amore,

L’ascolto darà felicità e gli si aprirà la mente e il cuore.

C’è bisogno di ascoltare di più tutte le persone bisognose e che hanno meno,

L’ascolto sarà per loro positivo, come l’arcobaleno che annuncia il sereno.

Se tutti insieme per qualche minuto smettessimo di parlare, sarebbe un clamore,

Ma se quei minuti li adoperassimo per ascoltare, scopriremmo come fare per costruire un mondo migliore.

Se l’ascolto nelle nostre menti e nei nostri cuori, trionferà,

Sarà per tutti un bel Natale, di giustizia sociale e di solidarietà.

Francesco Lena

Lascia un commento