Lavori a rilento sull’A3, la Aroi perplessa

La responsabile per la Calabria dell'Italia dei Diritti: “Bisogna accelerare i lavori anche di notte”

Catanzaro 21 ottobre 2009 – “Ci auguriamo che l'autostrada A3 sarà veramente terminata nel 2013, se non prima, in quanto le infrastrutture in Calabria hanno già diverse difficoltà “. Ha commentato così Pamela Aroi, responsabile per la Calabria del movimento Italia dei Diritti, le dichiarazioni del presidente dell'Anas Pietro Ciucci, il quale ha spiegato come i lavori sul tratto di strada stiano andando avanti nonostante le problematiche tecniche ed ambientali. La fine dei lavori del più grande progetto infrastrutturale che si sta realizzando – ha spiegato Ciucci – con 450 km di autostrada completamente nuova, è prevista per la fine del 2013. “Gli utenti devono affrontare ogni giorno tratti stradali pericolosi e mal progettati – ha continuato l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – e l'A3 continua ad essere un cantiere che da anni non vede l'ombra dell'inaugurazione. Anche se comprendiamo i problemi tecnici e meteorologici, è opportuno – ha concluso la Aroi – accelerare i lavori anche con turni notturni. In vista di altre opere pubbliche è necessario terminare quelle già in costruzione”.

Lascia un commento