Italiani all’estero, Romagnoli (Pdl), Presidente della Confederazione degli Imprenditori Siciliani in Europa

Italiani all'estero, Romagnoli (Pdl), Presidente della Confederazione degli Imprenditori Siciliani in Europa, in Canada invitato dal CSNA, Confederazione Imprenditori Siciliani Nord America

L'On.le Massimo Romagnoli, PdL, Presidente della Confederazione degli Imprenditori Siciliani in Europa, sara' presente in Canada dal 01 al 04 ottobre p.v.

“Le Comunità Imprenditoriali Siciliane in Europa costituiscono una straordinaria risorsa per l’Italia, rappresentano un autentico fattore di sviluppo ed un grande vantaggio competitivo per il nostro sistema Paese”, con queste parole l’onorevole Massimo Romagnoli, spiega la nascita della Confederazione degli Imprenditori Siciliani in Europa, la cui presentazione ha avuto luogo il 23 maggio 2009, dove in occasione del Primo World meeting Of Sicilian Businessmen, il Cav. Ferraro Damiano, Buttacci Calogero, Giambona Antonina, Gullino Michele, Fortunato Pollina e Marianne Verovenn, hanno siglato un protocollo d'intesa, che si e' poi ratificata il 14 aprile.

“In un moderno e complesso quadro di relazioni – spiega Romagnoli -, gli imprenditori siciliani all’estero si riconoscono nel sistema Italia ed intendono “fare squadra” con le imprese italiane, per lavorare insieme sui mercati esteri per l’innovazione e per lo sviluppo”.

L’opportunità di aggregare gli imprenditori siciliani in Europa per creare un network imprenditoriale delle varie e tante realtà produttive in Europa e l’imprenditoria nazionale, ha portato alla costituzione della CONFIINE promossa dall’on. Massimo Romagnoli, per raccogliere immediatamente tutto il “patrimonio di disponibilità” imprenditoriale siciliano finora disperso e non valorizzato.

“Alla Confederazione aderiscono imprenditori e manager siciliani che risiedono e hanno la sede della propria attività in Europa, che tuttavia si riconoscono nel sistema imprenditoriale italiano.

La Confederazione è un’organizzazione totalmente indipendente, apartitica ed autofinanziata dagli associati, costituita da una struttura operativa in Italia e da diversi uffici di rappresentanza in Europa che fanno capo ad imprenditori di riferimento nelle rispettive nazioni europee. Operando in un’ottica di piena e fattiva collaborazione con tutti gli attori del sistema economico nazionale, la CONFIINE si propone come punto di incontro e di confronto, di scambio di esperienze, di contatti e di idee tra gli imprenditori di origine italiana attivi in Europa e fra questi e l’imprenditoria nazionale, instaurando un sistematico legame tra imprenditori”.

Dopo solo 6 mesi e' presente in Grecia il cui responsabile e' il dott. Antonino Natoli, in Bulgaria, il cui resp. e' il dott. Francesco Liotta, in Germania il cui resp. e' il Cav. Damiano Ferraro, nel Regno Unito il cui responsabile e' Giovanni Musso, in Svizzera il cui resp. e' Salvatore Perrone, in Belgio il cui responsabile e' Fortunato Pollina, in Francia Antonio Orlando, in Spagna Ignazio Castiglione.

Lascia un commento