UN PICCOLO PASSO VERSO LA RIAPERTURA DELLE RETI CONSOLARI DI PHILADELPHIA E DETROIT

Continua l’iniziativa dell’on. Amato Berardi per scongiurare la chiusura dei Consolati di Philadelphia e Detroit.
In data 16 luglio u.c. ho ritenuto opportuno presentare in Commissione Affari Esteri, insieme ad altri colleghi parlamentari, una risoluzione che impegnasse il Governo a congelare per un periodo di tre anni (dal 2010 al 2012) la manovra di razionalizzazione degli uffici consolari all'estero e ad accelerare nel frattempo il processo di revisione e ammodernamento delle procedure amministrative, nonché l'informatizzazione destinata al funzionamento del «consolato digitale»; nonché a verificare le modalità transnazionali di accesso alle strutture consolari da parte dei concittadini, per evitare loro di dover percorrere centinaia di chilometri e, non ultimo, ad avviare iniziative per il coinvolgimento dei competenti organi parlamentari e degli organismi di rappresentanza delle comunità italiane all'estero nel dibattito sul dimensionamento futuro della rete diplomatico-consolare italiana nel mondo.
Nella seduta del 21 luglio la Commissione Affari Esteri ha accolto con parere favorevole tale iniziativa.
Occorre garantire i servizi ai nostri connazionali all’estero – afferma Berardi – e per tale motivo dobbiamo tenere in vita le agenzie consolari. Abbiamo lavorato incessantemente per fornire agli organi competenti un piano efficace per evitare la loro chiusura e continueremo a farlo per il bene della comunità italoamericana.

Lascia un commento