TERREMOTO: LEGNINI, UNA ORDINANZA ELIMINA L’ ESENZIONE PER I COMUNI FUORI CRATERE

Provvedimento che accrescerà disagio delle popolazioni interessate

“L'ordinanza sul terremoto appena pubblicata determina il ripristino dell'obbligo per tutti i Comuni della provincia dell'Aquila non ricompresi nel cratere di versare tutte le imposte e i contributi dovuti per legge”. Lo afferma il senatore del Pd Giovanni Legnini che spiega: “Si tratta di un provvedimento che è destinato ad accrescere il disagio e le contestazioni delle popolazioni interessate, in primis quelle valle peligna, che oltre a non avere ottenuto alcuna risposta alle istanze più volte formulate al governo, vedono ulteriormente aggravare la loro condizione”.
“Durante l'esame del decreto al Senato – aggiunge – abbiamo più volte, in modo chiaro, sollevato il problema del trattamento riservato ai Comuni fuori cratere. Il governo e la maggioranza non hanno voluto sentire ragioni e oggi decine e decine di Comuni versano nella totale incertezza sia relativamente al ristoro dei danni materiali ed economici subiti per effetto del sisma, che alla necessità almeno di escludere dal patto di stabilità le spese conseguenti al sisma”.
“Si accumulano i silenzi, le contraddizioni e le ingiustizie – conclude Legnini – E' ora che il governo dica cosa vuole fare sia all'interno che all'esterno del cratere”.

Lascia un commento