Ritengo di dover respingere l’accusa rivoltami dal capogruppo regionale del PD calabrese

Ritengo di dover respingere l’accusa rivoltami dal capogruppo regionale del PD calabrese, poiché la necessità del commissariamento della sanità regionale è stata da tempo personalmente sollecitata al Governo nazionale attraverso puntuali interventi di iniziativa parlamentare. Non credo quindi di dover essere accusata di “ascarismo imperante” per il solo fatto di aver condiviso l’annuncio, a mio avviso persino tardivo, del prossimo commissariamento del settore sanità in Calabria.
Né mi sento di condannare il fatto che tale annuncio sia stato dato in piena campagna elettorale. Sono stati messi in atto in Calabria dai rappresentanti del PD comportamenti elettorali sicuramente gravi rispetto a quello di una semplice comunicazione resa a garanzia dei cittadini.
Per quanto riguarda poi la mia attività relativa ai problemi della Calabria, ritengo che questa sia ben nota ai cittadini e alla Magistratura, così come altrettanto ben nota è agli stessi l’attività del capogruppo regionale del PD calabrese!

On. Angela NAPOLI (PDL)

Lascia un commento