10 domande sull’attuale situazione della Cassa Forense

All'Ecc.mo Ministro della Giustizia

Al Presidente della Cassa Forense

Al Presidente Commissione Elettorale Centrale

Ai Delegati della Cassa Forense

e p.c. agli Avvocati del Foro di Roma

10 domande sull'attuale situazione della Cassa Forense

E' vero che il Presidente della Commissione Elettorale di Roma, prima di procedere all'ammissione delle liste e dei candidati, aveva richiesto agli Uffici della Cassa la certificazione sul possessoda parte dei candidati dei requisiti necessari per partecipare alla competizione elettorale ?
E' vero che la Cassa dichiarò di non essere in condizione di soddisfare tale richiesta?
E' vero che alcuni candidati hanno partecipato alle elezioni sulla base della semplice autodichiarazione, senza essere effettivamente in regola con i contributi dovuti?
E' vero che la candidatura è consentita solo a coloro che non hanno morosità contributive?
E' vero che la Cassa non ha fornito alla Commissione Elettorale Centrale tutti i dati relativi alle morosità dei candidati, in particolare quelli risultanti presso l'esattoria comunale?
E' vero che sono pendenti ricorsi per chiedere l'annullamento della proclamazione di alcuni candidati?
E' vero che sono pendenti ricorsi per chiedere l'annullamento delle elezioni in più Distretti di Corte di Appello, tra i quali quello di Roma ?
E' vero che la Commissione Elettorale di primo grado di Roma ha escluso alcuni candidati per mancanza dell'anzianità contributiva prevista, mentre non ha potuto escludere eventuali candidati morosi, per non aver ricevuto la documentazione probatoria richiesta?
Vero che nel “nuovo” Comitato dei Delegati saranno insediati colleghi con i quali l'Ente previdenziale ha in corso controversia giudiziale penale, a seguito di espressa delibera del Comitato dei Delegati del 27/02/2009 e del Consiglio di Amministrazione del 20/03/2009 ?
E' vero che malgrado l'eccezionale grave situazione come sopra esposta, il Presidente dell'Ente previdenziale ha già convocato il “nuovo” Comitato dei Delegati senza attendere l'esito dei suddetti procedimenti?
L'A.Gi.For. e tutta l'Avvocatura attendono una risposta!
Siamo convinti che le Istituzioni in indirizzo forniranno le risposte richieste ed adotteranno soluzioni adeguate nell'interesse dell'Avvocatura.

Avv. Mauro Mazzoni
Presidente A.Gi.For. – Associazione Giovanile Forense
avv.mauromazzoni@tiscali.it Avv. Stefano Galeani
Coordinatore Direttivo A.Gi.For. – Associazione Giovanile Forense
avv.galeani@libero.it

Lascia un commento