Mafia: Lumia (Pd), Rostagno ucciso dalla mafia perché voce libera e coraggiosa

“Sull’assassinio di Mauro Rostagno finalmente viene fuori la verità, quello che tutti sapevamo: è stato un omicidio di mafia”. Lo dichiara il senatore del Partito Democratico Giuseppe Lumia, commentando i due ordini di custodia cautelare eseguiti dalla squadra mobile di Trapani, per l'omicidio del giornalista e sociologo assassinato nel settembre del 1988.
“La mafia – aggiunge – lo ha colpito perché era una voce libera e coraggiosa che denunciava Cosa nostra dei Virga, Sinacori, Melodia, Agate, Mangiaracina, Messina Denaro. Denunciava le collusioni con l’economia e la politica e lo faceva con la sua autonomia critica sul piano culturale e con la credibilità del suo impegno contro le tossicodipendenze, per il recupero umano e sociale di tanti giovani”.
“Adesso – conclude Lumia – è importante non fermarsi qui. Bisogna scavare e far venir fuori, con tutta la trasparenza possibile, le responsabilità che la politica e le istituzioni hanno condiviso con Cosa nostra nell’eliminazione di una coscienza libera”.

Lascia un commento