REGIONE LOMBARDIA ASSOELETTRICA E APER INSIEME PER LO SVILUPPO DELLE RINNOVABILI

Siglato oggi l’accordo tra la Regione Lombardia e le due Associazioni
per la promozione delle fonti rinnovabili sul territorio.
Milano, 6 maggio 2009 – E’ stato firmato oggi il protocollo d’intesa tra Regione Lombardia,
Assoelettrica e APER che, nel rispetto dei differenti ruoli, è destinato ad aprire la strada a forme di
collaborazione, capaci di dare nuovo impulso alla crescita delle fonti rinnovabili sul territorio
regionale.
Per quanto concerne l’energia idroelettrica, l’accordo prevede l’esame delle problematiche connesse
alle concessioni delle grandi e piccole derivazioni d’acqua con particolare attenzione agli interventi
di mitigazione ambientale sui bacini idrografici interessati. Per quanto riguarda l’eolico, sarà
analizzato il potenziale di sviluppo e valutati gli aspetti di tutela del paesaggio. In tema di energia
fotovoltaica e da biomassa, attenzione sarà riservata alle modalità di rimozione delle barriere che si
frappongono, per il fotovoltaico, alla diffusione di tecnologie innovative e, nel caso delle biomasse,
alla soluzione dei problemi logistici e di trasporto.
“Il settore delle fonti rinnovabili – ha detto l'assessore regionale alle Reti, Servizi di pubblica utilità
e Sviluppo sostenibile, Massimo Buscemi – è considerato un elemento di stimolo e di rilancio dello
sviluppo economico, essendo uno dei settori industriali che ha la fiducia del mercato, grazie alla sua
solidità e alle future prospettive di crescita. Esso è in grado – ha aggiunto Buscemi – di attrarre
investimenti sul territorio con importanti ricadute sociali a livello locale”.
Soddisfazione per il risultato raggiunto è stato espresso anche dai presidenti delle due associazioni
che hanno controfirmato il documento.
“Il protocollo d’intesa con la Regione Lombardia costituisce un primo importante passo – commenta
Enzo Gatta, Presidente di Assoelettrica – verso la definizione di nuovi e più costruttivi rapporti con
le Amministrazioni regionali. Alle Regioni compete, infatti, la definizione di indirizzi e norme, in
grado di favorire lo sviluppo degli investimenti nelle rinnovabili in armonia con le indicazioni fissate
a livello comunitario e nazionale”.
“Questo protocollo – dichiara Roberto Longo, Presidente di APER – rappresenta un’importante
occasione per promuovere in Lombardia lo sviluppo delle fonti rinnovabili ed arriva in un momento
cruciale nell’attuale contesto della politica energetica italiana che deve vedere anche il nostro Paese
impegnato, con il prezioso contributo delle Regioni, a raggiungere gli obiettivi indicati dalla
Commissione Europea”.

Lascia un commento