Contributi assegnati mia e-amail del 14 Aprile 2009

Egregio direttore Montanari, altro che pubblicarmi a Maggio, dovrebbe sopportarmi per i prossimi 24 mesi.

Nel passato 2008 non si poteva aprire nessun sito che da tutte le parti spuntava la parola tagli.

Da circa un mese si nota un po’ di meno.

Sempre lo scorso anno veniva messo in risalto e pubblicato un po d´appertutto di
incontri con le famiglie per sensibilizzare i genitori a mandare i figli a scuola di lingua italiana.

Tra gli altri, anche lo stesso corriere credo che abbia pubblicato la notizia dell’evento.

L’arringa fatta in perfetto italiano, senza nessun accento.
Ma la cosa più importante non è stata capita dalla maggior parte dei partecipanti.

In un primo momento qualcuno ha tentato di farsi aiutare dal vicino di posto, ma dopo ognuno parlava con l’altro dei propri fatti. Mentre i bambini, più intelligenti di tutti, si occupavano del loro hobby preferito: giocare a rincorrersi.

Avendolo ricevuto per sbaglio, l´invito, ho assistito ad uno di questi incontri terminato con un rinfresco per i partecipanti.

L´ordinazione del rinfresco era stata fatta, in una pasticceria Turca.

Ovviamente le 6 rinomate pasticceria siciliane presenti a Colonia forse per gli organizzatori, non erano adeguate.

Aggiungo che sono un credente nel caso qualcuno volesse darmi del razzista.

Ma le domande che io mi pongo sono le seguenti:

Chi ha pagato e quali frutti ha dato lo stesso incontro?

La seconda domanda che interesserà alcune famiglie di Colonia è:

Con i contributi che hanno ricevuto quest’anno. Le famiglie dovranno pagare ancora 150,€

per far studiare i propri figli ?

Non è compito mio, dovrebbe essere compito di quelli che avete votato per rappresentarvi

in Italia ad interessarsi anche di questi problemi. La continuazione dell’istituto di Colonia

Italo Svevo è la retta pagata dalle famiglie per i propri figli.

Ma credo che da parte dell’ Ente il resoconto di come si spendono i soldi ci deve essere

pubblicando il bilancio. Nell’inchiesta fatta fare a suo tempo dal Sottosegr. Mantica.

Si è notato che nel bilancio ci sono delle spese abbastanza rilevanti.

A mio avviso, l’Ente gestore, dovrebbe cercare una soluzione alternativa per ridurre queste spese

di gestione.

In Italia alcuni Enti statali, parastatali e istituzioni che ricevono fondi dal Governo, pubblicano il

bilancio annuale.

Cordialmente da Colonia
Rosario Cambiano

Lascia un commento