Pestaggi sistematici al carcere Le Vallette di Torino? Interrogazione

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicale – Partito Democratico

Nel mese di Dicembre, a seguito di una mia visita ispettiva accompagnata dall'On. Bruno Mellano, Presidente di Radicali Italiani, presso l'Opg di Montelupo Fiorentino, presentavo un interrogazione al ministro della Giustizia perché fossero verificate le notizie, già denunciate anche dal Garante dei diritti dei detenuti del Comune di Firenze Franco Corleone, riguardo presunti pestaggi da parte della polizia penitenziaria ai danni degli ospiti internati nell'Opg.
Lo stesso giorno ho altresì pubblicato il testo dell'interrogazione sul mio sito www.donatellaporetti.it, dove nello spazio dedicato ai commenti relativi alla pubblicazione dei messaggi vi era, fra i tanti, una lettera firmata dalla signora Ilaria Bologna, che dice di essere una dottoressa e di aver lavorato per più di un anno come medico di guardia presso la casa circondariale torinese Le Vallette. Questa signora nella sua lettera scrive: “leggere dei pestaggi e capire che non sono un'eventualità remota ed eccezionale, ma una realtà tanto grave quanto comune non richiede una conoscenza approfondita”. Nella lettera (1), si legge ancora, di “squadrette” di agenti picchiatori, abusi nei reparti psichiatrici, medici complici o conniventi di comportamenti violenti da parte della Polizia penitenziaria, o costretti a dimettersi se non «allineati».
Il direttore sanitario del carcere, Dott. Remo Urani, sostiene che le dichiarazioni rilasciate sul mio sito da parte della dottoressa Bologna siano false, e continua sostenendo che effettivamente una persona con lo stesso nome ha lavorato nella struttura per circa 10 mesi e poi si sarebbe messa in mutua licenziandosi (e lasciandogli i turni scoperti). Dalle sue dichiarazioni apprendo anche che dalla direzione sanitaria hanno trasmesso tutto il materiale sul caso alla procura di Torino per chiarire come stanno le cose.
Per queste ragioni, con il senatore Marco Perduca abbiamo depositato un interrogazione al Ministro della Giustizia, per sapere se non intenda aprire una indagine conoscitiva per fare piena luce sulla vicenda in oggetto, e se non intenda intervenire sulla situazione degli Opg, “ospedali” che di presidio sanitario non hanno invero granché, essendo gestiti dal Dap e dalla Polizia penitenziaria con gli stessi regolamenti delle carceri.

(1) http://blog.donatellaporetti.it/?p=376

Qui il testo dell'interrogazione: http://blog.donatellaporetti.it/?p=467

Lascia un commento