IMMIGRATO SARA’ “ANCHE” LEI DIRETTORE VIGLIA

La Lega Nord per l’Indipendenza della Padania, caro Salvatore discrimina contro gli immigrati onesti in favore dei disonesti. Mi spiego meglio. Siamo sicuri che i Leghisti non siano loro stessi degli immigrati? A chi gioverebbe questa tassa se non ai clandestini o illegali? L’immigrato onesto, in cerca d’asilo o di una posizione econimica, spesso approda affamato e senza na “ lira”, un po’ come il governo italiano. L’ennesima proposta della Lega dimostra chiaramente il loro pensiero razzista. Io residente all’estero sono italiano per Costituzione, la Carta fondamentale dei diritti e doveri di tutti i cittadini, che la Lega quando non la “inzozza”, spesso la dimentica. Il cittadino M.R vale piu’ di qualsiasi leghista e di italiani con difficolta’ economiche e gravissine condizioni di salute dimenticati dallo Stato Italiano sono una miriade.

Consiglierei al Premier Italiano di rivedere un po’ il tutto, altrimenti fara’ la stessa fine che del 94, c’e’ poco da fidarsi di questi signorini del Nord. A quando pare Berlusconi non ha solo sventuto l’Alitalia ma l’intero Paese, oramai i leghisti sono i nuovi padroni del Bel Paese! Da “cittadino” italiano all’estero da codesti non mi aspetto assolutamente niente ma dai miei connazionali mi aspetto che incomincino ad aprire gli occhi, prima che sia troppo tardi. L’elettorato italiano vive in una Repubblica delle Banane e non lo sa, se i legisti l’avranno vinta, diventeremo tutti sudditi e immigrati.

Viva l’Italia una e di tutti

Membro del Comitato Internazionale Associativo per il PIE

Lascia un commento