P.I.E.: (17) siamo le “voci” e i “dipendenti” di Tutti i Cittadini Italiani

Giappone (Asia)

Chiediamoci: ma c`era proprio bisogno di un altro partito politico ? Si. E, non a caso, il P.I.E. e` “l`Unico Partito Italiano”che nasce all`Estero per l`Italia e per tutti gli Italiani della terra. Gli iscritti del P.I.E., sono rappresentati da cittadini e professionisti italiani residenti all`estero. Il P.I.E. e` nato e si sta sviluppando principalmente per tutelare i diritti degli italiani all`estero (e migliorare il Bel Paese); e la nostra azione sociale e politica si sviluppa “fuori” dalle segreterie politiche italiane (CPI). Questa CPI ha fatto di tutto, del proprio meglio, per danneggiare e rovinare l`Italia e costringere ad emigrare vergognosamente all`estero, in cerca di fortuna, milioni di italiani.
Ma, c`era proprio bisogno di un altro partito italiano ? Ebbene si. Perche` il P.I.E. e` “l`unica autentica forza” –vera e pragmatica–, degli italiani all`estero, che ha anche una grande capacita` di cambiare le cose anche nel Bel Paese. L`obiettivo del P.I.E. e` decisamente la “costruzione” di una societa` italiana efficcente ed efficcace. Il P.I.E. si oppone con fermezza alla “subcultura” italiana dell`inefficcenza e dello spreco. Ebbene solo con i nostri ideali e la nostra correttezza intelletuale e la giusta e saggia visione politica, la gente semplice e migliaia di cittadini italiani della terra stanno guardando molto positivamente, alla “trasparenza”della missione del P.I.E., ai chiari “obiettivi politici”del P.I.E., –e capendo giorno dopo giorno i nostri messaggi–, insieme a noi, vogliono partecipare alla “rinascita di Tutta l`Italia”, composta dagli italiani all`Estero e da quelli in Italia. Il P.I.E. di sicuro selezionera` soltanto parlamentari “innovatori” e per “l`etica” a 360 gradi.
Ma, c`era proprio bisogno di un altro partito italiano ? Ancora, rispondiamo di si. Perche` il P.I.E. e` “un`anima viva”(per la nobile “passione democratica” dei Suoi Iscritti), “eticamente disponibile” a comprendere ed a semplificare ed a razionalizzare la vita sociale degli italiani. E` l`unico partito italiano (costituito dagli Italiani residenti all`Estero), che si oppone alla meschinita`, alle viscide cattiverie ed ipocrisie della CPI attuale. … Ed il fatto che il P.I.E. non si sia formato prima in Italia, …come gli altri partiti, ha decisamente una “impronta” ed importanza particolare, che “si differenzia” decisamente dagli altri partiti. Costituire un Partito Italiano dall`Estero (P.I.E.) significa partire subito con un immenso bagaglio di esperienze culturali, sociali e politiche internazionali. E, per mezzo loro, con le “sintesi” e con le “soluzioni” generate dal P.I.E., tutte queste “Innovazioni” del P.I.E. possono essere sicuramente messe a disposizione del Bel Paese, ..per la sua “rinascita”. Percio`, il P.I.E. non e` egoista, –ma e` necessario per la salvezza del Bel Paese–,perche` pensa sempre e solamente al benessere di tutti i Cittadini Italiani della terra, perche` ha come modello e fondamenta “la Verita`”. Quella “Verita`” dalla quale possono nascere buone intenzioni e ottimi propositi per migliorare il nostro vivere quotidiano e per poter progredire tutta la nostra societa` italiana, e rendere l`Italia una Nazione piu` efficcente e piu` efficcace. Il P.I.E. si propone di: (1) dare dignità alle nostre comunità italiane all`estero; (2) e` ben attento ai problemi della societa` italiana nel mondo; (3) ha a cuore il solo interesse del bene degli Italiani del mondo; (4) combattere contro il virus terribile della “disinformazione –made in Italy–”; (5) … parte dal basso per “ripristinare” la democrazia (e la meritocrazia) in Italia.
La politica italiana deve rigenerarsi … Noi del P.I.E. proporremo solo persone di alta statura morale, intellettuale e professionale (e che accettino di farsi giudicare quotidianamente dagli elettori, e…non solo alle elezioni). Gli eletti del P.I.E. saranno Parlamentari che “si faranno giudicare” dai Cittadini per 60 minuti all`ora, per 24 ore al giorno, per 365 giorni all`anno.
Crediamo fermamente che l`unica possibilita` di salvezza “per l`Estero” e “per l`Italia” e` di avere parlamentari fuori dalla CPI, e cioe` di eleggere solo persone e professionisti della societa` civile: percio` il P.I.E. e` per davvero “l`unica soluzione”per l`Italia. E` possibile rafforzare la nostra presenza degli italiani all`estero — nel Parlamento –solo unendoci tutti insieme all`interno del P.I.E. –il quale e`, per scelta e per vocazione, un “contenitore politico”–, perche` solo il P.I.E. ha a cuore tutte le problematiche degli italiani; e, perche`solo il P.I.E. e` un partito al servizio della Gente, ….perche` e` la Gente medesima che decide per se` stessa, all`interno del partito. Riunire tutti i Connazionali in un “contenitore politico unico” e` politicamente strategicamente molto importante. La Gente del P.I.E. non e` alle dipendenze di nessun personaggio e/o partito della CPI: solo partendo da questa fondamentale “condizione”, anche in Italia si potra` iniziare a realizzare una “rivoluzione” culturale e politica, fatta di “trasparenza” e di “regole etiche”a 360 gradi. Noi del P.I.E. non ci rifacciamo a codici più o meno definiti o definibili “etici”, perche`”l'Etica nel Quotidiano” ci pervade e ci impone le nostre condotte e comportamenti “trasparenti”.
Ma c`era proprio bisogno di un altro partito politico ? Ebbene si. Perche`all`estero (e in Italia) noi non abbiamo necessita` di forme escatologiche con tendenze parassitarie, preconfezionati dalle segreterie dei partiti politici — made in Italy –, come gli attuali parlamentari eletti all`estero; ma abbiamo bisogno di “grandi espressioni umane” (uomini e donne), “di cittadini veri e autentici”, che esplichino la loro missione sociale e politica in modo assolutamente “coraggiosa”, “trasparente”, “seria” ed “educativa”. Il P.I.E. e` “la medicina” giusta alla crisi politica italiana, …perche` ne conosce molto bene “la diagnosi”. Il Comitato Promotore Internazionale del P.I.E. ha avuto il coraggio, la fede e la tenace di perseverare in questo progetto importantissimo (e molto delicato), in Italia e nel Mondo. Era evidente che tra gli italiani all`estero “c`era un vuoto”, che ora “noi del P.I.E.”abbiamo colmato, e che ora “Tutti insieme” (con gli italiani in Italia), possiamo riempire con le nostre buone qualita` e capacita`. All`interno del P.I.E. le decisioni saranno prese solo “dalla base” degli italiani all`estero e trasferite ai loro “rappresentanti”, che devono implementare alla lettera le decisioni “della base”.

Ma, c`era proprio bisogno di un altro partito italiano ? E, …di un partito che sa fin dall`inizio di dover operare e agire “controcorrente” ? Ebbene, ancora rispondiamo di si. Perche` ? Semplice: i “valori” del nostro P.I.E. sono quelli di tutto “il popolo italiano onesto” . E gli italiani della terra lo stanno capendo perche` spinti dalla Loro “onesta` umana ed intellettuale”, sono favorevoli e propensi per l` “innovazione” e per la “trasparenza” all`interno del P.I.E., per cui Loro stessi ci stanno ormai contattando dai quattri angoli del pianeta. E` chiaro che, il nostro e` un processo politico che va controcorrente (… assolutamente necessario per cambiare l`Italia), percio` noi –vogliamo e desideriamo per davvero– costantemente dialogare con Tutti i Cittadini Italiani, e… vogliamo dimostrare Loro, con l`esempio e le nostre testimonianze –nella trasparenza–, le nostre “soluzioni” ai problemi del Bel Paese e degli Italiani all`Estero. Con l`esistenza del P.I.E. non ci sono piu` scuse ed attenuanti per tutti i residenti all`estero.

Del P.I.E. i partiti politici italiani ed i parlamentari eletti all`estero non ne parlano, …anzi si tengono ben distanti, perche` i nostri “valori” della trasparenza e della meritocrazia non fanno parte del dizionario di questi individui, e …costoro …ne sono addirittura allergici.

Ma chiediamoci infine, ma era proprio “urgente” costituire un altro partito italiano ? Ebbene, assolutamente si. Addirittura, pensate solo al fatto che, questi parlamentari eletti all`estero vogliono mantenere –con vile spudoratezza—il presente “status quo” della CPI; che, il P.I.E. invece vorrebbe poter (a) distruggere in un solo colpo, questo “vecchio marciume” della CPI; per poter (b) migliorare “l`etica” della politica italiana; e per (c) poter “costruire” –finalmente– una societa` italiana efficcente ed efficcace. La ben conosciuta “flessibilita` italica” non rappresenta altro che “menefreghismo sociale italico”(in Italia e all`estero); percio` il P.I.E. pretendera` sempre “trasparenza” e “concretezza sociale” dal Governo Italiano. All`estero, i parlamentari eletti all`estero, con le loro substrutture a loro dipendenti [CGIE, Com.It.Es, e tutto il Mondo Associazionistico] e a loro sottomesse; hanno generato NON solo “sprechi di denaro pubblico” e “parassittismo”, MA soprattutto hanno favorito tantissime intenzionali “barriere tumorali”–rapresentati dagli stessi CGIE, Com.It.Es, e tutto il Mondo Associazionistico — che con ignobile cattiveria impediscono la “sana comunicazione” tra gli italiani in Italia e gli italiani all`estero.–. Tale “comportamente” e` eticamente imperdonabile ! …Il P.I.E. puo` fare decisamente un “taglio netto” con il passato …distruggendo la CPI, per il bene comune degli Italiani e per un futuro “realmente democratico” per il Popolo Italiano. –E questa e` una delle tante ragioni del perche` la CPI ci quarda con rabbia e con cattiveria –.

Non credete che la “verita”, anche se potrebbe …far male, dovrebbe essere proclamata “con la massima chiarezza” dai governanti ? Perche` solo in questo modo, essa puo` aiutare a far riflettere –i govenanti e i cittadini — a trovare “soluzioni” alternative a qualsiasi genere di crisi. E` giusto e corretto quindi, che qualsiasi governante dica sempre la “verita” al proprio popolo, ai propri cittadini: bisogna sempre dire la “verita” ai cittadini, senza predicare “false” aspettative. A noi del P.I.E. non potra` mai succedere di non dire la “verita”ai Cittadini, perche` il P.I.E. e` –per propria scelta–, il partito della “trasparenza” e dell`”etica” a 360 gradi. E` giunto il momento di unire tutti i movimenti di italiani sparsi per il mondo, e convogliargli nel “contenitore politico” del P.I.E., perche` soltanto faccendo cosi` daremo un senso pratico ed incisivo alle nostre aspettative—di italiani residenti all`estero–; e di sicuro cambieremo e miglioreremo il Bel Paese, –io ne sono piu` che certo–.

Noi siamo il Partito “botton-to-up”, nel senso che tutte le decisioni sono e saranno sempre prese dalla “base” e trasferite alla direzione. Mentre negli altri partiti italiani avviene il contrario, e cioe` loro applicano la forma “top-to-bottom”. Quella del P.I.E. e` una “Innovazione” (…tra le tante che stiamo promuovendo!).

E` chiaro a tutti che la coscienza del P.I.E. e` “trasparente”, ognuno puo` leggerci , sentirci, comunicarci e proporci la propria problematica. Noi del P.I.E. saremo –sempre nella “trasparenza”– le “voci” ed i “dipendenti” di Tutti i Cittadini Italiani della terra. E, tutti coloro che sono iscritti al P.I.E. possono decidere qualsiasi cosa all`interno del P.I.E. –ognuno e` decision-maker–; ed anche questa, e` una delle tantissime innovazioni che stiamo proponendo a tutti gli italiani della terra. ” Viva L'Italia Una e di Tutti “.

)

Lascia un commento