2009 ANNO DEL RISCATTO Auguri a tutti i connazionali nel Nord e Centro America

2009 ANNO DEL RISCATTO Auguri a tutti i connazionali nel Nord e Centro America

Si chiude il 2008 con un bilancio ultra negativo per le aspettative degli italiani all’estero, che credevano nei propositi dichiarati sia in campagna elettorale (con la storica “Lettera agli italiani all’estero di Berlusconi”), che dagli eletti in Parlamento del Partito della Liberta’.
Sembra un ricordo lontano, ma sono passati solo pochi mesi da quelle dichiarazioni che dovevano aprire un nuovo capitolo nel rapporto con la Madre Patria e farci decollare come realta’ politica da prendere sul serio e non solo come curiosita’ costituzionale.
Ma anche nel messaggio di auguri alla Nazione di pochi giorni fa, il nostro Presidente del Consiglio ci ha completamente ignorato!
Ma, sia per carattere (da vecchio fiorentino polemico e combattivo) che per convinzione politica e conoscenza diretta del mondo degli italiani all’estero per quarant’anni di vita da emigrante, non intendo assolutamente “gettare la spugna” e permettere che nel 2009 continui questo livellamento al basso che la destra-centro al potere sta’ esercitando sui nostri legittimi e modesti “wants and needs”.
Questo e’ il mio proposito per l’anno nuovo e voglio dichiararlo pubblicamente, convinto che gli amici e sostenitori dell’UDC che mi hanno votato nel Nord e Centro America, si aspettino questo da me, come numerosi in questi mesi mi hanno dichiarato.
Nel vuoto politico che la destra ha voluto regalarci dopo aver vinto le elezioni, e nella indifferenza di un PD che deve crescere e ha tantissimi problemi interni l’UDC, erede naturale e legittima di quei valori che hanno traghettato l’Italia del dopoguerra, collocandola fra i Paesi piu’ ricchi e importanti nel mondo, continua la sua battaglia domestica e internaziole per il Paese!
La nostra collocazione naturale al centro e’ la risposta agli estremismi, alle avventure, i trasformismi di una casta politica che pensa al suo status quo e non alle necessita’ urgenti dell’Italia in questo momento storico depressivo , non solo dal punto di vista economico, ma morale nel quale l’etica sembra sia stata cancellata nel dizionario della nostra meravigliosa lingua!
Su questi principi vi rinnovo il mio impegno, che e’ stato sempre costante ed attento alle vostre necessita’, rimango sempre a vostra completa disposizione (unica maniera che conosco di fare politica) e affronteremo insieme il 2009 per farlo diventare l’ANNO DEL RISCATTO!

BUON ANNO AMICI NEL NORD E CENTRO AMERICA, E GRAZIE PER IL VOSTRO SOSTEGNO

Lascia un commento