Evasione fiscale: una barzelletta tutta italiana

Secondo l’ ultimo rapporto annuale delle Fiamme Gialle su basi imponibili, Iva e Irap il 2008 ha raggiunto il massimo storico, si tratta di quasi due finanziarie, i miliardi sottratti al cittadino sono all’ incirca 50.

Il sistema fiscale italiano deve essere il piu’ complicato in Europa Per esempio l’ Irap se ho ben capito si tratta di un imposta istituita con un decreto legislativo del 15 dicembre 97. E’ dovuta da coloro che esercitano abitualmente, nel territorio della Regione, un'attività autonomamente organizzata diretta alla produzione di beni o servizi. In particolare le società, le persone fisiche e gli enti che esercitano attività commerciale; le persone fisiche, le società semplici ed equiparate che esercitano attività di lavoro autonomo;

1- gli enti privati non commerciali;

2-i produttori agricoli titolari di reddito agrario, ad eccezione dei soggetti in regime di esonero IVA;

3-gli enti e le amministrazioni pubbliche

4-Tutti questi soggetti devono presentare la dichiarazione utilizzando il modello IRAP contenuto nel Modello Unico, approvato ogni anno dall'Amministrazione Finanziaria con proprio provvedimento

Poi c’e’ l’ Irperf , l’ imposta sui Redditi delle Persone Fisiche la tassa delle tasse . Fermiamoci un attimo, perche’ come cittadino ho gia’ perso il filo e non incomincio piu’ a capire un “ tasso “, e non voglio sapere se ci siano altre tasse. Ma l’ idea di istituire un Ministero delle Semplificazione non era anche quello ( al di la’ del federalismo fiscale ) di semplificare “burocraticamente” anche il sistema fiscale ? Ma allora perche’ non ridurre il tutto in 2 tasse.

(1) L’ Iperf ( imposta personale income tax ) , e l’ imposta sulla pensione e salute pagabile allo Stato Centralista

(2) l’ Irap tassa nel territorio regionale , sull’ attività autononame ivi incusa l’ Iva.

Basterebbero due modelli il primo automatico il secondo per dichiarazione

Lascia un commento