RICHIESTA di autorizzazione allo spostamento della data limite per la consegna delle sottoscrizioni delle liste dei candidati

Trasmetto i una lettera inviata da Luciano Neri (Coordinamento Nazionale PD – Circoscrizione Estero) e Nino Randazzo (Senatore PD – Circoscrizione) al direttore della DGIT del Ministero degli Affari Esteri, Carla Zuppetti

.Al Direttore della DGIT
Min. Plen. Carla Zuppetti

e.p.c.
Cons. Tomaso Marchegiani

Amb. Gianpaolo Scarante

Gentile Direttore,

con stupore abbiamo appreso che il dott. Ivano De Mauro, a nome dell’Ufficio Elettorale dell’Ambasciata d’Italia ad Atene, “a” (sic) provveduto ad inoltrare al Ministero degli Affari Esteri richiesta di autorizzazione allo spostamento della data limite per la consegna delle sottoscrizioni delle liste dei candidati per l’elezione del Comites (vedi allegato).
Giova ricordare, anche alla nostra rappresentanza diplomatico-consolare di Atene, che le leggi in Italia e nei paesi democratici devono essere applicate, non interpretate magari sulla base della richiesta del rappresentante di Forza Italia in Grecia.
Per modificare una legge ci vuole un’altra legge, non una circolare.
Vorremmo anche suggerire una particolare cautela considerato che già in passato l’Ambasciata e il Consolato di Atene sono stati all’attenzione pubblica per una impropria confidenzialità manifestata nei confronti dei rappresentanti del partito di Berlusconi in Grecia, cosa che non ha nobilitato il profilo di esponenti diplomatici e consolari che si sono a più riprese comportati come “camerieri” di partito anziché come rappresentanti imparziali, competenti e autorevoli dello Stato italiano. Si è arrivati persino a concedere il patrocinio dell’Ambasciata a manifestazioni di partito promosse da Forza Italia.
Nel 2004 la lista “Azzurri nel mondo” per le elezioni del Comites Grecia fu ammessa solo grazie a un illecito compiuto dagli uffici consolari italiani in Atene che accettarono, nonostante le proteste, firme falsificate. L’unica attività degli eletti della lista “Azzurri nel mondo” nei mesi successivi è stata quella di boicottare, attraverso la sistematica assenza, le sedute del Comites. Anche in quel caso nulla fu fatto dalle autorità competenti che in base alla legge avrebbero dovuto sostituire quei rappresentanti che avessero volontariamente disertato tre sedute consecutive (art. 8 comma 3 della Legge n 286 del 23 ottobre 2003). Oggi con questa richiesta di spostamento si chiede di compiere un altro illecito. Nè possono essere prese a giustificazione le condizioni della Grecia in seguito a manifestazioni che non hanno in nessun modo pregiudicato la possibilità di raccolta delle firme. Condizioni peraltro che valgono per tutti.
Con la presente pertanto si chiede formalmente alle autorità competenti del Ministero degli Affari Esteri di attenersi, per quanto riguarda le modalità di preparazione e di svolgimento delle elezioni, a quanto previsto dalla legge n. 286 del 23 ottobre 2003 e dal conseguente decreto del Presidente della Repubblica n. 395 del 29 dicembre 2003. E’ evidente che nell’ipotesi di violazione del dettato normativo non esiteremo a rivolgerci all’autorità giudiziaria competente.
Pertanto il termine fissato per la presentazione delle firme resta quello del 12 dicembre.

Cordialità,
Luciano Neri
Coordinamento Nazionale Circoscrizione Estero PD

Nino Randazzo
Senatore PD – Circoscrizione Estero

Lascia un commento

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy