Parlamentari italiani: spreconi, fannulloni e buffoni

Parlamentari italiani: spreconi, fannulloni e buffoni.

Questo e’ quanto risulta da un articolo apparso sul Corriere della Sera del 15 cm . In un articolo a firma si Rizzo & Stella ( gli autori de: La Casta ) Un parlamentare italiano spende in media un milione e mezzo di euro cadauno all’ anno. Considerando che il loro stipendio si aggira intorno ai 200 mila euro l’ anno, viene spontanea la domanda: “ come codesti spendono il rimanente milione e 300 mila euro ?. Una domanda che spedirei con ricevuta di ritorno al ministro Brunetta ( se ne avessi i soldi ). Personalmente addebiterei a questi anche il deficit nazionale accumulato in decenni. Basti pensare che un parlamentare spagnolo al cospetto spende solo in media 250 mila euro all’ anno. Questo dimostra il perche’ il nostro Quirinale ha bisogno di mille e 200 dipendenti mentre il resto d’ Europa parimenti in media ne ha soli 600 o giu’ di li’, Vada per lo sprego, non e’ facile apparire in TV in calzamaglia o con una gravatta non firmata, ma senza risultati, c’e’ da dire che i nostri parlamentari solo semplicemente dei fannulloni. Se poi con tanto denaro a disposizione non riescono nemmeno a portare a termine il loro contratto stipolato con l’ elettorato sono anche dei “buffoni” ( il lettore usi discrezione ) Adesso e’ anche molto chiara la situazione degli eletti all’ estero, nell’ insieme costano al contribuente italiano la bellezza di oltre 30 milioni plus di euro l’ anno, pari alla stessa cifra dei tagli apportati per le istanze degli italiani all’ estero. Dire che questi eletti all’ estero siano dei spendaccioni e’ dir poco ( lo fanno tutti ). E piu’ doveroso definirli fannulloni e buffoni, fannulloni perche’ le loro interrogazioni e proposte di leggi sono in netto declino rispetto alla breve passata legislazione , buffoni perche’ stanno venendo meno alla promesse fatte in campagna elettorale a milioni di cittadini italiani nel mondo.

Lascia un commento